Immagine

La tavola di Emanuela: pizzotte Margherita e bianche in padella

30 Giu

Un modo molto efficace per cuocere le pizze è usando delle padelle effetto pietra: in questo modo si raggiunge una cottura superiore a quella della maggior parte dei forni elettrici di casa e un sapore simile a quello dato da un forno a legna

INGREDIENTI PER 4/6 PERSONE

Per l’impasto: 600 grammi di farina di semola e 400 grammi di farina; mezzo litro di acqua tiepida; tre cucchiai di olio d’oliva; 20 grammi di sale; 2 grammi di lievito di birra; mezzo cucchiaino di zucchero.

Per il condimento della versione Margherita: una mozzarella grande tagliata a cubetti, ben scolata e lasciata a prendere aria per qualche ora; basilico in foglie; salsa di pomodoro preparata con olio, sale e una puntina di zucchero.

Per il condimento di quella bianca: mozzarella preparata come sopra, un cucchiaio di rosmarino sminuzzato o lasciato in rametti, pepe nero in polvere.

ATTREZZATURA

Impastatrice planetaria, padella effetto pietra, coperchio per la padella, tre ciotole, pellicola in rotolo, un canovaccio pulito, mattarello, cucchiaio.

PREPARAZIONE

Cominciate formando la farina a fontana dentro il cestello dell’impastatrice a cui avrete montato il gancio; dividete l’acqua tiepida fra due ciotole, in una va sciolto il sale e nell’altra va sciolto il lievito con il mezzo cucchiaino di zucchero.

Versate l’acqua con il lievito nella fontana di farina e avviate l’impastatrice a bassa velocità, dopo qualche istante aggiungete l’acqua con il sale, qualche istante ancora e aggiungete l’olio d’oliva. Lasciate in movimento fin quando l’impasto non si stacca dalle pareti del cestello.

A quel punto, togliete l’impasto e adagiatelo in una ciotola dopo averne leggermente cosparso il fondo con un po’ di olio. Coprite con la pellicola e sopra di essa il canovaccio; lasciate riposare in un luogo caldo (va bene anche il forno spento ma con la luce accesa) per circa otto ore, fin quando l’impasto non è lievitato raddoppiando di volume.

Dopo la lievitazione prendere l’impasto, dividetelo in più parti stendendo ogni pezzo con il mattarello sul piano, dandogli una forma rotonda per creare una pizzotta.

Fate arroventare la padella effetto pietra sulla fiamma senza mettere olio sul fondo. Adagiate la prima pizzotta e spolverateci su un pizzico di sale. Lasciatela cuocere da un lato coprendo la padella con un coperchio, controllando di tanto in tanto fino a che diventi ben cotta, a quel punto giratela aggiungendovi un filo d’olio. Ora, a seconda del condimento:

PER LA PIZZOTTA MARGHERITA

spandere la salsa di pomodoro con un cucchiaio coprendo bene tutta l’estensione dell’impasto; aggiungere i cubetti di mozzarella, coprite e lasciate cuocere per sei o sette minuti fino a che si è sciolta la mozzarella. Una volta cotta aggiungere un paio di foglie di basilico.
Ripetere il procedimento per ogni pizzotta.

PER LA PIZZOTTA BIANCA
aggiungete i cubetti di mozzarella, cospargete di rosmarino e spolverate il pepe.
Ripetere il procedimento per ogni pizzotta.

…alla prossima ricetta e buon appetito!

La cuoca casalinga Emanuela Sgarroni si è formata sui testi sacri della cucina e della pasticceria italiana, regionale e internazionale, seguendo le vere esperienze e le tradizioni più autentiche.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: