Immagine

Colli Albani: violentato e rimandato in strada sanguinante, due arresti | di Alessandro Pino

13 Mag

[ROMA] Due arresti sono stati eseguiti nei giorni scorsi dalla Polizia nei confronti di due romani di 32 e 25 anni accusati di aver drogato e violentato un loro giovane conoscente: i fatti si svolsero lo scorso autunno in zona Colli Albani.

La vittima poco dopo le 5 di mattina fu soccorso da un’ambulanza e dalla Polizia in un bar. Molto agitato, il ragazzo riferì con frasi sconnesse di aver fatto uso di droghe e di essere stato  violentato da alcuni amici. Gli accertamenti medici confermarono sia la violenza sessuale che l’assunzione di stupefacenti con una prognosi di 25 giorni.

Dalle indagini del commissariato Appio è emerso che il ragazzo, dopo aver cenato e aver assunto un acido (la cosiddetta “droga dello stupro”) con due conoscenti nell’appartamento di uno di loro, fu improvvisamente invitato ad andarsene; lo stesso, dopo aver vagato un po’ in strada, tornò indietro con l’intenzione di farsi riaccompagnare a casa. I due giovani lo fecero entrare ma poi, inizialmente con le minacce e successivamente con violenza lo stuprarono entrambi rimandandolo in strada sanguinante e minacciandolo che se avesse raccontato l’accaduto avrebbero fatto vedere il video al fidanzato.

Dopo una serie di accertamenti i due sono stati identificati permettendo così alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Roma di procedere nei loro confronti: le accuse sono violenza sessuale di gruppo, lesioni e per uno degli indagati spaccio di sostanze stupefacenti. Attualmente si trovano ai domiciliari.
Alessandro Pino

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: