Immagine

Prenestino: violente rapine agli anziani, un arresto | di Alessandro Pino

22 Set

[ROMA] É stato arrestato dalla Polizia un maliano ventitreenne con numerosi precedenti, ritenuto responsabile di svatiate violente rapine, specie ai danni di anziani, avvenute tra luglio e agosto scorsi nel quadrante Alessandrino, Tor Sapienza, La Rustica.

Le rapine avevano allarmato i residenti per l’estrema violenza e l’apparente imprendibilità del criminale, al punto da organizzare ronde di quartiere.

Particolarmente odiose le modalità con cui avvenivano, ricostruite nelle denunce presentate dalle vittime: in tarda serata venivano avvicinate da un giovane extracomunitario con la scusa di chiedere l’elemosina, dopodiché estraeva un grosso coltello da cucina e minacciava di ucciderli se non gli avessero consegnato tutto quanto in loro possesso. Ai malcapitati sono state causate anche lesioni personali.

Nella notte del 15 il rapinatore seriale aveva compiuto due colpi in pochi minuti: il primo in via del Grano, l’altro poco distante.

Gli investigatori del V Distretto Prenestino dopo una estenuante indagine sono riusciti a individuarne l’identità e infine a bloccarlo al Pigneto: transitando in via Ascoli Piceno, i poliziotti hanno notato un extracomunitario che parlottava in un angolo con un gruppo di persone. Sottoposto a controllo, lo straniero ha cercato inutilmente di sviare i sospetti fornendo dati anagrafici falsi ma gli agenti avevano anche la foto segnaletica del ricercato e per lui sono scattate le manette. Alla fine il maliano è stato portato nel carcere di Firenze a disposizione della Magistratura.
Alessandro Pino

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: