Archivio | 18:22
Immagine

Lo storico treno “Arlecchino” passa dai nostri quartieri domenica 3 ottobre | di Alessandro Pino

30 Set

[ROMA] Il treno dei sogni degli anni Sessanta, il prestigioso ed elegante “Arlecchino“, torna a correre sui binari che attraversano la Capitale e in particolare il Terzo e Secondo Municipio, domenica 3 ottobre 2021.

L‘elettrotreno Etr 250, questa la denominazione tecnica ufficiale, entrò in servizio nel luglio 1960 in occasione delle Olimpiadi di Roma. Fu il simbolo del benessere e del boom economico italiano assieme al fratello maggiore Etr 300 “Settebello”. Ora, dopo anni di oblío, l’unico esemplare superstite della serie è stato totalmente restaurato e rimesso in servizio turistico.

Il viaggio inaugurale della sua nuova vita operativa si terrà appunto il 3 ottobre da Bologna a Roma Termini; il passaggio nelle stazioni dei nostri quartieri (Settebagni, Fidene, Nuovo Salario, Nomentana, Tiburtina) secondo la tabella di marcia che è stata diffusa dovrebbe avvenire dopo le 12 e 55 (transito a Orte) e prima delle 13 40 (arrivo a Termini). É un appuntamento fugace ma imperdibile non solo per gli appassionati delle ferrovie classiche ma per tutti i nostalgici della vera Italia.
Alessandro Pino

Immagine

Colleferro: furto di prodotti tecnologici al polo logistico, arrestati due addetti alle pulizie | di Alessandro Pino

30 Set

Due addetti alle pulizie sono stati arrestati dai Carabinieri della compagnia di Colleferro nel giro di un paio di giorni, con l’accusa di furto all’interno di un noto polo logistico del posto.

Il primo a finire in manette il 28 settembre è stato un ventisettenne di Colleferro sul quale già da tempo si erano appuntate le attenzioni dei militari della locale Stazione: più volte infatti, in orario di lavoro, era stato notato dalla vigilanza mentre usciva dai tornelli dello stabilimento per raggiungere la propria vettura. I Carabinieri si sono insospettiti e dopo averlo atteso all’uscita della struttura per la fine del turno di servizio, lo hanno fermato a bordo della sua auto, trovandolo in possesso di due smartphone del valore complessivo di 750 euro e tre cuffie multimediali del valore complessivo di 600 euro, prelevati illecitamente dai magazzini del polo logistico. In una successiva perquisizione a casa sono stati trovati anche due grammi di marijuana e due di hashish nonché un ulteriore smartphone del valore di circa 400 euro, trafugato precedentemente e regalato dal giovane alla madre convivente. L’arrestato, al termine del processo per direttissima è stato sottoposto alla misura dell’obbligo di dimora.

Un altro addetto alle pulizie di trentotto anni, già noto alle forze dell’ordine, è stato arrestato dai militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Colleferro all’alba del 29 settembre: l’uomo è stato sorpreso all’uscita del polo logistico in possesso di un computer portatile del valore di seicento euro che era stato sottratto da un magazzino. L’uomo è stato messo ai domiciliari in attesa del rito direttissimo.
Tutta la refurtiva è stata recuperata e riconsegnata a chi di dovere.

Alessandro Pino

Immagine

Casal Bruciato: minaccia la madre e sfascia casa per farsi i dare i soldi per la droga | di Alessandro Pino

30 Set

[ROMA] Ha minacciato la madre danneggiando la casa in cui vivono per farsi dare dei soldi con cui comprare della droga. Per questo un ventottenne romano già noto alle forze dell’ordine è stato arrestato dai Carabinieri a Casal Bruciato.

I militari della Stazione Roma Casal Bertone e del Nucleo Radiomobile di Roma sono intervenuti la notte del 30 settembre in via del Forte Tiburtino in seguito a una chiamata al 112: l’uomo durante una lite con la madre cinquantasettenne l’avrebbe minacciata per avere del denaro da spendere in droga, dando in escandescenze e iniziando a rompere oggetti in casa al suo rifiuto per poi allontanarsi.

La madre ha riferito ai Carabinieri che analoghi episodi si susseguivano da tempo e che già lo scorso 15 settembre aveva denunciato il figlio. L’uomo è stato rintracciato e bloccato poco distante: portato in caserma, è stato trattenuto in attesa del processo per direttissima.

Alessandro Pino

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: