Archivio | 18:40
Immagine

Bufalotta: presi mentre svaligiano un appartamento

12 Nov

[ROMA] Tre georgiani sono stati arrestati dalla Polizia in zona Bufalotta per furto aggravato: il trio era stato notato da agenti del III Distretto Fidene Serpentara mentre, dopo essere sceso da una macchina iniziavano a entrare e uscire da un condominio mentre uno faceva da palo.

Quando uno dei tre è uscito portandosi un trolley è stato fermato e così sono stati scoperti: avevano svaligiato un appartamento nel palazzo. Per i georgiani (27, 31 e 27 anni) sono scattate le manette e la refurtiva è stata restituita. Per uno dei tre è stato disposto il divieto di dimora a Roma.
A cura di Alessandro Pino

(Foto Questura di Roma)

Immagine

Sorgerà alla Muratella il primo ospedale veterinario pubblico di Roma

12 Nov

[ROMA] Verrà realizzato alla Muratella il primo ospedale veterinario pubblico della Capitale.

Lo ha dichiarato il sindaco Roberto Gualtieri con un post via social, precisando che la Giunta ha avviato il percorso per arrivare alla riqualificazione e all’ampliamento del canile comunale, realizzando una struttura unica in Italia che permetterà di curare gratuitamente gli animali: al momento è stato dato il via libera al progetto di fattibilità tecnica ed economica.

Il progetto nasce dal confronto con la rete delle associazioni di volontariato. Il nuovo servizio occuperà spazi oggi non utilizzati e sarà dotato di pronto soccorso H24, laboratori di diagnostica e analisi, sala gessi, due sale operatorie, un locale per la degenza post chirurgica e per la terapia intensiva. È inoltre prevista un’area per l’isolamento dei cani con malattie trasmissibili.
A cura di Alessandro Pino

Immagine

Monte Sacro: che succede ai pini del parco Bolivar? Abbattuti in 22

12 Nov

[ROMA] Lo stato di salute dei pini nel parco Bolivar- sul Monte Sacro che dà il nome al quartiere e al Terzo Municipio- torna a fare preoccupare, dopo che nei giorni scorsi si è dovuto procedere all’abbattimento di ventidue di essi, nonostante avessero ricevuto il trattamento anti cocciniglia assieme alle altre centinaia presenti nell’area verde.

Si ricorderà che già dal 2016 al 2017 il parco rimase chiuso per oltre un anno dopo il crollo di un pino marittimo e l’ipotesi poi smentita di un dissesto geologico della storica collina.

Secondo quanto riportato dal Messaggero, per Matteo Zocchi, assessore municipale alle Politiche Ambientali, Rifiuti e Transizione Ecologica, Agricoltura, Politiche dello Sport, gli alberi abbattuti non sarebbero stati vittime del parassita, bensì alla fine del ciclo vitale e già secchi.

A quanto si legge sul quotidiano romano, comunque, all’assessorato capitolino Agricoltura Ambiente e Rifiuti si starebbe valutando la messa a dimora di piante diverse.
A cura di Alessandro Pino

Immagine

Trieste-Africano: due incidenti mortali in monopattino nello stesso giorno

12 Nov

[ROMA] Due incidenti mortali in monopattino elettrico avvenuti in poche ore nel quadrante tra il Quartiere Africano e Trieste portano ancora una volta alla ribalta la pericolosità di questi veicoli.

Entrambi i sinistri si sono verificati il 10 novembre, come riporta Il Messaggero: il primo all’alba in via Anapo, nei pressi di Villa Ada. Qui il conducente del monopattino era un sessantatreenne, portato in codice rosso al Policlinico Umberto I, dove poi è deceduto. La Polizia Locale di Roma Capitale sta indagando sulle possibili cause oltre che sulla successiva sparizione dal luogo dell’incidente del cellulare della vittima oltre che dello stesso monopattino.

Il secondo incidente è avvenuto nella notte in piazza Annibaliano all’altezza di viale Eritrea: secondo quante ricostruito, un ventitreenne filippino ha perso il controllo del monopattino finendo per schiantarsi contro un palo.

Quale che sia l’esito delle indagini, rimane il fatto che l’invasione di questi infernali trabiccoli va messa sotto controllo: non solo hanno praticamente messo in grado i pedoni di muoversi alla velocità di una moto ma troppo spesso vengono guidati in maniera scriteriata se non criminale, in totale spregio del Codice della Strada e ancora prima del buon senso.
A cura di Alessandro Pino

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: