Annunci
Tag Archives: Amatrice

Il sindaco di Amatrice Sergio Pirozzi a Conca d’Oro con il suo libro “La scossa dello scarpone” – di Alessandro Pino

17 Dic

image

Il sindaco di Amatrice, Sergio Pirozzi, distintosi per fermezza sulla scena internazionale dopo il disastroso terremoto del 2016 e candidato alla presidenza della Regione Lazio, ha presentato il suo libro “La scossa dello scarpone” al pubblico del Mercatino Conca d’Oro di Roma in un incontro organizzato da Fabrizio Bevilacqua (già consigliere municipale a Monte Sacro). Intervistato a ruota libera dalla nostra Luciana Miocchi non ha mancato di mostrare la franca e schietta ruvidezza che lo ha reso noto a tutti, già partendo dalla spiegazione del titolo del volume: 《Il titolo doveva essere un altro, “Il mio calcio all’amatriciana”- dice Pirozzi – ed era la storia della mia attività sportiva (come allenatore di calcio, nda) e dell’impegno civile per passione nella Pubblica Amministrazione. Poi c’è stato il terremoto, è stata una scossa di morte ma anche di vita per me. Ho incontrato persone straordinarie e gesti di straordinaria solidarietà. Lo scarpone è la calzatura di chi è abituato a stare
image

nella terra, con le persone. Ho scoperto che molti che siedono dove si prendono le decisioni non sono abituati a calzare scarponi ma comodi mocassini, abituati a tutti i confort. Quando i loro provvedimenti arrivano sui territori fanno i danni》.  Presentando il libro Pirozzi ha puntato il dito contro le storture di certi meccanismi della politica causa di ritardi deleteri nelle attività successive al disastro ma ha ricordato che 《se siamo vivi lo dobbiamo al grande cuore dell’Italia》. Per questo motivo i proventi de “La scossa dello scarpone” andranno a tre strutture ospedaliere situate a Milano, Roma e Taranto.
Alessandro Pino

image

Annunci

Anche a Val Melaina una Messa per le vittime del terremoto – di Alessandro Pino

15 Set

image

Anche a Val Melaina – quartiere del Terzo Municipio della Capitale in cui rimane viva la memoria della disastrosa esplosione di via Ventotene avvenuta nel 2001 – verrà celebrata una Messa per le vittime del terremoto che ha devastato il Centro Italia. L’annuncio è stato dato in rete e la funzione religiosa si terrà il 16 settembre alle ore 18, ovviamente nella Chiesa del Redentore di via del Gran Paradiso.
Alessandro Pino

(si ringrazia Claudio Roma per la foto)

Ancora iniziative in Terzo Municipio per il terremoto – di Alessandro Pino

13 Set

image

Proseguono nel territorio del Terzo Municipio della Capitale le iniziative a favore delle vittime del terremoto che ha devastato il Centro Italia le scorse settimane.  Martedi 13 settembre nella chiesa di San Giovanni Crisostomo (in via Emilio De Marchi, zona Talenti) per la festa liturgica del Santo, dopo la celebrazione  Eucaristica delle 19 presieduta da Monsignor Guerino Di Tora (Vescovo  Ausiliario del settore nord della diocesi di Roma) sarà preparata una “amatricianata” di solidarietà (offerta minima 5 euro). A seguire, si terrà un concerto nella chiesa parrocchiale con i gruppi “Voci di Talenti” ed “Entropie armoniche” diretti da Claudia Gili. Tutto il ricavato della serata verrà devoluto per le necessità delle popolazioni colpite dal sisma.
Alessandro Pino

Una sera a via Ojetti tra vetrine e amatriciane per il terremoto (Terzo Municipio della Capitale) – di Alessandro Pino

3 Set

Via Ugo Ojetti (nel Terzo Municipio della Capitale) gremita nel tratto da piazza Talenti a piazza Primoli come 

image

nemmeno sotto Natale la sera del 2 settembre per una apertura straordinaria dei negozi in favore delle vittime del terremoto che ha devastato il Centro Italia. Diversi esercizi commerciali hanno aderito all’iniziativa denominata RomAMAtrice, organizzata dalla Associazione Commercianti via Ojetti con il patrocinio della presidenza dell’Assemblea Capitolina e del Terzo Municipio della Capitale, devolvendo parte degli incassi ai loro colleghi delle località colpite. Ovviamente il pienone si è registrato davanti ai locali di ristorazione, con file interminabili sui marciapiedi. Preso d’assalto anche un gazebo dove venivano preparati 

image

succulenti piatti di amatriciana, il cui ricavato andrà interamente alla Protezione Civile. Unico appunto da parte di alcuni: l’assenza di un presidio delle Forze dell’Ordine e la mancanza di illuminazione in parte della strada.
Alessandro Pino

A Talenti i funerali del carabiniere morto nel terremoto – di Alessandro Pino

30 Ago

image

Si sono svolti il 30 agosto presso la chiesa di San Giovanni Crisostomo a Talenti i funerali del maresciallo dei Carabinieri Giampaolo Pace, morto ad Accumoli nel terremoto che ha devastato interi paesi del Centro Italia. Il maresciallo Pace aveva 43 anni e aveva servizio a L’Aquila proprio dopo il terremoto in Abruzzo del 2009. A porgergli l’ultimo saluto, colleghi di ogni grado in servizio e in congedo. Tra questi il Comandante Generale dell’Arma Tullio del Sette e il generale Ilio Ciceri, già Capo di Stato Maggiore del Comando Generale dell’Arma. Presente anche il luogotenente
in congedo Salvatore Veltri, per decenni al comando della Stazione Talenti. Tra le autorità presenti, il presidente del Consiglio del Terzo Municipio Mario Novelli e l’assessore municipale alla Sicurezza, Giovanna Tadonio.
Alessandro Pino

Una Messa a Fidene per le vittime del terremoto – di Alessandro Pino

29 Ago

image

Mercoledì 31 agosto alle 19 presso la Parrocchia Santa Felicita e Figli Martiri (che si trova a Fidene in via Russolillo, Terzo Municipio della Capitale) si terrà una Messa in suffragio delle vittime del terremoto che ha devastato Amatrice, Accumoli e altri centri abitati come Arquata del Tronto e la sua frazione Pescara del Tronto. Celebrerà Monsignor Giovanni
image

D’Ercole, Vescovo di Ascoli Piceno, nella cui diocesi si trovano proprio Arquata e Pescara del Tronto.
Alessandro Pino

(si ringrazia per le foto Padre Gaetano Saracino)

Una Messa a Fidene per le vittime del terremoto – di Alessandro Pino

29 Ago

image

Mercoledì 31 agosto alle 19 presso la Parrocchia Santa Felicita e Figli Martiri (che si trova a Fidene in via Russolillo, Terzo Municipio della Capitale) si terrà una Messa in suffragio delle vittime del terremoto che ha devastato Amatrice, Accumoli e altri centri abitati come Arquata del Tronto e la sua frazione Pescara del Tronto. Celebrerà Monsignor Giovanni D’Ercole, Vescovo di Ascoli Piceno, nella cui diocesi si trovano proprio Arquata e Pescara del Tronto.
Alessandro Pino

Il grande cuore del Terzo Municipio in aiuto delle vittime del terremoto (ma servono più scatoloni e assorbenti) – di Alessandro Pino

25 Ago

I cittadini del Terzo Municipio stanno rispondendo in massa alla richiesta di aiuti materiali per le vittime del disastroso terremoto che ha raso al suolo Amatrice e altre cittadine

image

limitrofe. Nella sede municipale di piazza Sempione dalla mattina del 25 agosto stanno arrivano di continuo persone cariche di generi di prima necessità. Il materiale viene raccolto e smistato da volontari tra cui anche la presidente del Municipio, Roberta Capoccioni, l’assessore alla Scuola Gilberto Kalenda e le consigliere Donatella Geretto e Francesca Liuzzi. Piazza Sempione è gremita di macchine in sosta per scaricare gli aiuti, i corridoi e le stanze del Municipio brulicano incessantemente. I materiali richiesti – esclusivamente nuovi e confezionati – sono: vestiario (incluse coperte e biancheria), generi alimentari (non deperibili a lunga scadenza come pasta, riso, omogeneizzati, cibo per animali, scatolame) e prodotti per la cura della persona come la carta igienica e soprattutto – così viene 

image

riferito – assorbenti intimi. Servono inoltre tanti scatoloni per imballare il tutto. La sede del Municipio rimarrà aperta fino alle 18 del 25 agosto e si prevede la raccolta anche per il 26 sempre con orario dalle 10 alle 18.

AGGIORNAMENTO:
la raccolta ha avuto un tale successo da dover essere sospesa per la enorme quantità di materiale portato dai cittadini quindi la presidente Capoccioni ha comunicato che il 26 agosto in Municipio NON sarà effettuata.

Alessandro Pino

Due frammenti da un terremoto: una mamma morta col figlio sotto le macerie, un soccorritore – di Alessandro Pino

24 Ago

Nadia aveva compiuto quarantaquattro anni da pochissimi giorni e suo figlio Francesco a settembre sarebbe andato in terza elementare. Lei gestiva con il marito un negozietto di frutta e verdura a Tor Lupara – centro abitato di oltre ventimila abitanti facente parte del comune di Fonte Nuova, appena fuori Roma – aperto sulla Nomentana dal padre tanti anni

image

prima quando ancora non ci abitava quasi nessuno. La famiglia era originaria di Amatrice e lì avevano ancora una casa dove trascorrevano le vacanze, come tante altre persone che vivendo e lavorando altrove  tornavano per le ferie in quello che fino alla notte del 24 agosto era un paese inserito tra i cento borghi più belli d’Italia, famoso nel mondo perchè vi ha avuto origine un piatto di pasta. Nadia e Francesco sarebbero rientrati a Tor Lupara per settembre e invece sono morti sotto le macerie di quella casa, crollata come quasi tutto il paese.

image

Maurizio ha un bed and breakfast in provincia di Rieti, nel programma che di solito propone ai suoi ospiti c’è anche un tour in fuoristrada nei dintorni: fuoristrada di quelli seri, non quelli finti per fare scena fuori il bar alla moda, per capirci. Stavolta la jeep l’ha usata per un giro ben poco piacevole, portando soccorsi tra i paesi colpiti, anche se in alcuni posti tutte le vite erano state spezzate ed era rimasto ben poco da fare. Riferisce che c’è bisogno di coperte, pannolini, derrate alimentari, prodotti per l’igiene, batterie stilo e ministilo e gasolio.

Alessandro Pino

(si ringrazia per le foto Maurizio Sallusti)

Settebagni: orari di raccolta aiuti in Parrocchia per il terremoto

24 Ago

image

Tra i punti di raccolta degli aiuti per il terremoto che ha devastato Amatrice e altri paesi limitrofi c’è anche la Parrocchia di Sant’Antonio di Padova a Settebagni: i materiali andranno consegnati giovedì 25 agosto dalle 16 alle 19.
Si chiede di portare:

-acqua minerale in bottiglia
-zucchero
-biscotti e fette biscottate
-latte a lunga conservazione
-prodotti per l’infanzia (latte in polvere e omogeneizzati)
-frutta sciroppata in scatola
-cibo in scatola (tonno, legumi, confetture)
-pasta e riso sottovuoto
-coperte
-assorbenti
-prodotti per igiene intima
-spazzolini e dentifrici

Sarà accettato esclusivamente materiale nuovo e imballato.

Alessandro Pino e Luciana Miocchi

(Si ringrazia per la foto Igino Cianca)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: