Archivio | 14:29
Immagine

Revenge porn con estorsione a Colleferro, un arresto – di Alessandro Pino

27 Nov

[COLLEFERRO- RM] Aveva conosciuto da un paio di settimane via social network un personaggio che usando un falso cognome le raccontava di essere un attore di film pornografici. Persuasa dal figuro, gli aveva inviato alcune sue foto in cui appariva nuda. Così è iniziato l’incubo per l’ingenua trentaduenne che è stata ricattata dal losco individuo: l’uomo pretendeva di fare sesso con lei e se non avesse accettato lui avrebbe inviato le immagini al marito. Disperata, la donna si è rivolta al commissariato di Polizia di Colleferro denunciando quanto le stava accadendo. Dopo i primi accertamenti sul numero telefonico fornito dalla vittima si è risaliti alla vera identità del ricattatore, un trentottenne della provincia di Frosinone. D’accordo con i poliziotti, la donna nel pomeriggio del 26 novembre ha fissato un appuntamento con lui presso un parcheggio a Colleferro dove si erano appostati e nascosti gli agenti. Lei aveva addosso un registratore su cui è rimasta impressa la conversazione con il ricattatore: da essa è emersa chiaramente l’intenzione dell’uomo di cancellare le foto solo dopo aver consumato il rapporto sessuale. A quel punto l’uomo, che addosso aveva anche dell’hashish, è stato arrestato con le accuse di estorsione, sostituzione di persona, violenza sessuale e “revenge pornography”.
Alessandro Pino

Immagine

Diciannove anni dal disastro di via Ventotene – di Alessandro Pino

27 Nov

[ROMA] Sono trascorsi diciannove anni dalla apocalittica mattina del 27 novembre 2001 in cui una esplosione dovuta a una fuga di gas devastò via Ventotene a Val Melaina, portando morte e distruzione: otto persone tra cui quattro Vigili del Fuoco persero la vita, molte famiglie trascorsero diverse settimane fuori casa. Questa mattina il Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Roma, il Comune di Roma e il Terzo Municipio della Capitale hanno hanno commemorato le vittime del disastro.
Sono state deposte due corone floreali in memoria delle vittime in prossimità della targa commemorativa e una corona d’alloro presso il monumento commemorativo nel largo antistante via Scarpanto, simbolo dei Vigili del Fuoco caduti in quella tragica mattinata.
Presente alla cerimonia il presidente della Assemblea Capitolina, Marcello De Vito, il presidente del Terzo Municipio Giovanni Caudo e funzionari dei Vigili del Fuoco con una rappresentanza schierata. In veste di giornalista anche il Luogotenente dei Carabinieri Salvatore Veltri, oggi in congedo, all’epoca Comandante della Stazione Roma Talenti, tra i primissimi ad accorrere sul posto al momento dell’esplosione.

Alessandro Pino

(Foto Comando Provinciale Vigili del Fuoco Roma)

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: