Archivio | 12:41
Immagine

Tor Pignattara: spaccio in una baracca | di Alessandro Pino

14 Mar

[ROMA] Uno spacciatore guineano quarantunenne è stato arrestato da personale della sezione Volanti e del commissariato Torpignattara. L’uomo usava come base di spaccio una baracca nell’area verde adiacente via dell’Acqua Bullicante.

Dentro il riparo c’erano una tavola di marmo con residui di droga, forbici, un coltellino multiuso, un flacone di metadone e una busta in plastica già tagliata. Sono stati recuperati undici grammi di cocaina, 360 Euro e 29 dollari nascosti in vari angoli.
Alessandro Pino

Immagine

Arresti per droga tra Monte Sacro e Conca d’Oro | di Alessandro Pino

14 Mar

[ROMA] Due arresti per droga sono stati effettuati dalla Polizia tra Monte Sacro e Conca d’Oro: a finire in manette a piazza Sempione è stato un peruviano quarantasettenne, trovato dagli agenti delle Volanti durante un controllo con oltre dieci grammi di crack.

In via Val di Lanzo invece durante un controllo stradale un cinquantunenne italiano è stato trovato dalle Volanti con diversi involucri di cocaina. La successiva perquisizione domiciliare ha fatto trovare altra cocaina per un peso totale di 30 grammi, oltre 400 euro, un bilancino di precisione, materiale per il confezionamento delle dosi e un coltello intriso di droga
Alessandro Pino

Immagine

Casal de’Pazzi: aspirante suicida si butta dal quinto piano ma viene preso al volo dai poliziotti    |    di Alessandro Pino

14 Mar

[ROMA] Gridando «Voglio morire, la mia vita è uno schifo, me vojo butta’» si è lasciato cadere nel vuoto dal quinto piano di un palazzo in zona Casal de’ Pazzi. Fortunatamente l’aspirante suicida, un trentanovenne romano è stato afferrato al volo da due poliziotti accorsi sul posto e che hanno rischiato loro stessi di finire trascinati di sotto e sfracellarsi al suolo.

È accaduto all’alba del 14 marzo quando agli equipaggi di due autoradio del IV Distretto San Basilio e del V Distretto Prenestino è giunta la segnalazione di una persona in bilico al quinto piano in via Pio Briziarelli.
Sul posto hanno trovato la madre del soggetto in lacrime che gli indicava il figlio sporgente nel vuoto, su una tettoia senza protezioni per giunta resa scivolosa dall’umidità e dal muschio.
Per guadagnare tempo due poliziotti hanno raggiunto il terrazzo condominiale cercando di aprire un dialogo con l’uomo distraendolo mentre altri due poliziotti tentavano di avvicinarsi a lui senza farsi notare.


L’uomo però si è accorto ugualmente della loro presenza e gridando si è lasciato cadere nel vuoto: a quel punto i due poliziotti si sono lanciati per afferrarlo dalle gambe e rischiando di finire loro stessi giù di sotto anche perché l’uomo, di corporatura corpulenta, scalciava gridando di lasciarlo. Poteva finire male per tutti ma nel frattempo sono arrivati gli altri due agenti che a loro volta hanno agguantato al volo i colleghi mettendo in sicurezza l’uomo lontano dal baratro mentre arrivavano anche i Vigili del Fuoco e un’ambulanza. Alla fine l’aspirante suicida è stato portato in ospedale.
Alessandro Pino

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: