Archivio | 23:45
Immagine

Inseguimento durato chilometri termina all’uscita Nomentana del Raccordo  |   di Alessandro Pino

11 Mar

[ROMA] Un lunghissimo inseguimento in auto da brividi, di quelli che si vedono nelle fiction d’azione si è svolto nel pomeriggio del 10 marzo terminando all’altezza dell’uscita Nomentana del Raccordo.

Tutto è iniziato a parecchi chilometri di distanza, addirittura nella zona di Sutri sulla Cassia dove una donna al volante era stata fermata dai Carabinieri a un posto di controllo. Dopo aver consegnato i documenti la guidatrice è ripartita all’improvviso. Ne è appunto nato un inseguimento al quale si sono unite diverse pattuglie, anche dei Carabinieri Forestali, proseguendo sulla Cassia Bis e sul Raccordo: a un certo punto un militare è stato anche travolto dalla fuggitiva. Quando si è riusciti a circondare la macchina in fuga bloccandola, l’esagitata guidatrice si è rifiutata di scendere, lasciando il motore acceso.

A quel punto uno dei militari ha rotto un finestrino sfilando le chiavi di avviamento. La donna, che non ha dato motivazioni sulla fuga, è stata arrestata per resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale, in attesa delle ulteriori decisioni della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Roma.
Alessandro Pino

Immagine

Anniversario dell’omicidio di Angelo Mancia: una lettera aperta di Manuel Bartolomeo

11 Mar

[Riceviamo e pubblichiamo da Manuel Bartolomeo, dirigente romano Fratelli d’Italia]

Caro Presidente Giovanni Caudo domani è il 12 Marzo e saranno 41 anni dall’uccisione del giovane Angelo Mancia, un ragazzo di 27 anni residente nel nostro Municipio, barbaramente ucciso sotto la propria abitazione a Talenti dall’estrema sinistra “Volante Rossa”.
Vorrei sapere, oltre la corona di fiori che da anni viene posizionata dal cerimoniale del Comune di Roma, lei come intende partecipare?
In questi 3 anni, alla commemorazione di questo tragico omicidio, la sua giunta non ha mai presenziato.
Nell’anniversario del 41º anno possiamo sperare in un gesto da parte sua o della sua giunta?
Grazie.

Manuel Bartolomeo

Immagine

Pigneto: trovato materiale elettronico rubato   |   di Alessandro Pino

11 Mar

[ROMA] Un magazzino di materiale elettronico rubato è stato individuato la notte dell’11 marzo al Pigneto dalla Polizia Locale: nella merce materiale che è stata sequestrata c’erano smartphone, tablet e un drone professionale. Due senegalesi di 42 e 45 anni sono stati denunciati per ricettazione.
Sono in corso le indagini per individuare altri responsabili e risalire ai proprietari del materiale rinvenuto.
Alessandro Pino

(Foto Polizia Locale di Roma Capitale)

Immagine

Piazza Sempione: manifestanti sotto la statua della Madonna, presenti gruppi contrapposti | di Alessandro Pino

11 Mar

[ROMA] Tensione a piazza Sempione nel primo pomeriggio dell’11 marzo dove due gruppetti di persone- uno sventolante bandiere del movimento politico cattolico “Militia Christi” e l’altro a quanto sembra afferente all’area ad esso antagonista – hanno presenziato rispettivamente nell’adiacenza della statua della Madonna e sul lato dell’ufficio postale.

Testimoni affermano di aver sentito gridare bestemmie rivolte contro i manifestanti cattolici che pregavano e esponevano uno striscione con la scritta “Basta con l’intolleranza anticattolica” .

Si ricorderà che solo qualche giorno fa alcuni personaggi avevano provocatoriamente portato in processione nella piazza una sorta di simulacro della statua ma colorato e sagomato in modo da ricordare un organo sessuale femminile.

La situazione è stata tenuta d’occhio  dalle Forze dell’Ordine

Alessandro Pino

Immagine

Monte Sacro: bruciati due mezzi Ama | di Alessandro Pino

11 Mar

[ROMA] Due veicoli dell’Ama parcheggiati in via di Monte Sacro sono stati trovati bruciati la mattina dell’undici marzo. Si tratta di un furgone cassonato (lo “squaletto” nel gergo) e di una spazzatrice.

Sul fatto è intervenuto polemicamente Manuel Bartolomeo, dirigente romano dei Fratelli d’Italia: «La priorità in questo Municipio sono i progetti di pedonalizzazione, poi forse la sicurezza» riferendosi chiaramente al discusso progetto di riallestimento di piazza Sempione «meglio spendere i soldi per la sicurezza dei cittadini che per un progetto di pedonalizzazione di una piazza storica».
Alessandro Pino

(Foto Manuel Bartolomeo)

Immagine

Donna scomparsa ritrovata a piazza Annibaliano | di Alessandro Pino

11 Mar

[ROMA] Un caso veramente da “Chi l’ha visto?” quello accaduto lunedì scorso quando una donna in preda al panico e alla disperazione ha chiamato il 112 denunciando la scomparsa della figlia trentenne. A quel punto la sala operativa della Questura di Roma ha attivato il piano di rintraccio delle persone scomparse diramando alle pattuglie le note di ricerca con una descrizione dettagliata della ragazza

I poliziotti hanno suggerito alla madre della giovane di effettuarle una videochiamata: anche se la figlia non rispondeva alle domande, gli investigatori sono riusciti a decifrare alcuni dettagli, restringendo l’area di ricerca ai dintorni delle fermate della metro B di piazza Bologna, viale Libia e piazza Annibaliano. Proprio una pattuglia del commissariato Vescovio ha intercettato la donna nei pressi della stazione metropolitana Annibaliano; gli agenti si sono avvicinati con cautela e dopo un lungo colloquio la giovane si è convinta a seguirli  presso il Distretto San Paolo dove c’era la madre ad aspettarla.

Alessandro Pino

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: