Annunci
Archivio | 16:30
Immagine

Due pusher di Tor Lupara arrestati a Monterotondo – di Alessandro Pino

27 Apr

Due ventottenni di Tor Lupara, entrambi già noti alle Forze dell’Ordine, sono stati arrestati dai Carabinieri a Monterotondo per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.
I militari hanno bloccato i due giovani all’altezza di via Monti Sabini mentre a bordo di uno scooter stavano cedendo una dose di droga ad un giovane. I due sono stati perquisiti e trovati in possesso di undici dosi di cocaina per un peso complessivo di circa 4 grammi e di cento euro, quale frutto dell’attività illecita. Portati presso le rispettive abitazioni agli arresti domiciliari, sono a disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Tivoli.
Alessandro Pino

Annunci
Immagine

La rete non perdona mai. Un post, un comunicato, un giornale web ed è subito scivolone social – di Luciana Miocchi

27 Apr
caudouncutted

prima versione del post apparsa su fb

La rete non perdona, mai. C’è sempre qualcuno pronto a cogliere un pensiero, un annuncio postato senza aver fatto l’ultimo controllo, quello che potrebbe evitare malumori, fraintendimenti, scatenare “guerre totali” all’ultimo tweet.

Ne sa qualcosa Trump, cui per un certo periodo fu anche interdetto l’utilizzo dei social, avendo esternato un po’ troppo nei confronti di avversari politici un poco irascibili. Ma anche ai comuni mortali non va meglio. Sfiorare il tasto invio sovrappensiero a volte ha scatenato ripicche amorose inimmaginabili.

Anche la campagna elettorale per le primarie di coalizione del centro destra nel III Municipio non è andata indenne da qualche inciampo, per fortuna nulla di catastrofico per le sorti del mondo, soltanto un po’ imbarazzante per i coinvolti e se, vogliamo, anche divertente per chi invece se ne deve occupare per cronaca o ha il gusto del gossip.

Che a Roma, come a livello nazionale, sia in atto un poderoso regolamento di conti all’interno del Pd non è una novità: anche il lettore più distratto ormai è a conoscenza delle divergenze tra le correnti Renziane e quelle Zingarettiane e ciò a Montesacro ha portato alcuni ex consiglieri municipali (nonchè comunali, regionali e qualche ex nazionale) e anche l’ex presidente Paolo Marchionne a non riconoscere Paola Ilari, già segretaria del partito locale, quale sfidante ufficiale del Pd alle primarie di coalizione, quelle che il 28 aprile porteranno a eleggere il candidato unitario della sinistra al parlamentino di piazza Sempione e ad appoggiare Giovanni Caudo, professore universitario di Urbanistica, già assessore con la Giunta Marino, sostenuto da Possibile, Leu e altre realtà che si sono ritrovate nel comitato CaudoAlTerzo. Cose normalissime, insomma.

Fin da subito, sia il reggente Martina che il segretario del Pd Roma Casu si sono visti regolarmente agli incontri della Ilari, per sottolineare il sostegno del partito alla Ilari nella corsa alle primarie. Altrettanto normale, che le gerarchie superiori supportino quelle locali.

Per cui, l’apparire di un post sul profilo di Giovanni Caudo, nel quale si ricordava che la sua candidatura godeva dell’appoggio del Pd Municipale ha scatenato l’immediato rilascio di un comunicato nel quale il Partito democratico del III ribadiva il sostegno a Paola Ilari.

caudo1

versione corretta dello stesso post (anche quando si corregge, l’orario di inoltro non cambia)

Sarebbe finita qui, anche mestamente inosservata, per quanto ormai l’opinione pubblica è stanca delle polemiche, la scaramuccia politica tra concorrenti alla stessa carica se un noto giornale on line non avesse ripreso il post di Caudo, nel frattempo corretto – non appena qualcuno dello Staff si è reso conto della gaffe – e non l’avesse messo a confronto con il comunicato Pd,  facendo notare che l’ex assessore non aveva frainteso alcunchè, non nominando altri che “alcuni importanti esponenti del Pd municipale e comunale”.

Peccato che, come scritto in apertura, il web non perdona, mai. C’è sempre qualcuno pronto a mandare in allegato gli screen shot in tempo reale, senza lasciare il tempo a correzioni tempestive, si tratti di sistemare sviste o refusi. Perchè l’errore è sempre in agguato e nessuno ne sarà indenne per sempre. Per fortuna, tra poche ore si conoscerà il nome di chi correrà alle elezioni municipali per la coalizione di centro sinistra e tutto sarà dimenticato, più o meno sinceramente.  Vinca chi può.

Luciana Miocchi

 

Immagine

Incontri con la storia di Monte Sacro: visite gratuite al Ponte Nomentano e Città Giardino – di Alessandro Pino

27 Apr

Proseguono gli appuntamenti ogni ultimo sabato del mese con le visite gratuite ai luoghi storici del Terzo Municipio, a cura della associazione “Il carro de’ comici”, patrocinate dalla presidenza del Municipio e tenute dall’attore e divulgatore di storia romana Gherardo Ruggiero (già vincitore del Premio Montesacro) . Il programma prevede la visita a Ponte Nomentano e adiacenze (appuntamento alle 10.30 a Ponte Nomentano con visita del ponte, delle due tombe romane sul tratto di via Nomentana antica e del Monte Sacro) e Città Giardino-Aniene (appuntamento alle 15.30 sulla gradinata della chiesa a piazza Sempione, partenza lungo viale Gottardo, via Cimone, fonte dell’Acqua Sacra, il Parco dell’Aniene e ritorno in piazza) . Tutto questo all’insegna del motto “divulgare divertendo” coniato da Gherardo Ruggiero Per informazioni e prenotazioni chiamare il numero 3387965614.

Alessandro Pino

Immagine

La Lega ha il suo candidato ufficiale per la presidenza del III Municipio: Francesco Maria Bova – di Luciana Miocchi

27 Apr

Su proposta del coordinamento della Lega del III Municipio, il direttivo romano del partito ha avallato la candidatura ufficiale a presidente del III Municipio di Francesco Maria Bova, fino al marzo scorso Commissario PS di Fidene -Serpentara, quando è andato in pensione dal servizio.

Uomo delle istituzioni, conoscitore del territorio e dei suoi problemi, il suo nome ha trovato il consenso anche dei sostenitori di Fidel Banga Bauna, il notissimo ex giornalista del tg3, dal lunghissimo passato di uomo di destra, il cui nome è circolato con insistenza fino all’ultimo.

La candidatura di Bova è quindi ora a disposizione, come quella di Marco Bentivoglio, FI, della coalizione di centro destra municipale, dal cui confronto uscirá nei prossimi giorni il nominativo che li rappresenterà come candidato unitario. Fratelli d’Italia rimane l’ultimo partito a non aver ancora espresso la propria posizione ufficiale: probabilmente lo farà nel corso del tavolo decisivo.

Luciana Miocchi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: