Annunci
Archivio | maggio, 2017

Tentato omicidio in via Franco Sacchetti – di Alessandro Pino

31 Mag

Tentato omicidio la sera del 30 maggio in via Franco Sacchetti, tra Talenti e la Bufalotta. La vittima, un cinquantatreeenne, è stata trovata dalla Polizia coperta di sangue per le ferite da arma da taglio in varie parti del corpo. L’uomo ha riferito di essere stato aggredito senza motivo ma nonostante le scarse informazioni gli agenti della Mobile e delle Volanti hanno 

image

rintracciato l’aggressore nella casa della madre dove si era nascosto: un romano di 37 anni, con parecchi precedenti penali anche per reati gravi contro la persona. Nell’abitazione sono anche stati trovati i vestiti che, nonostante fossero stati appena lavati nel tentativo di nascondere le tracce del delitto, mostravano ancora vistose macchie di sangue. L’uomo si trova ora nel carcere di Regina Coeli, poichè gravemente indiziato del delitto di tentato omicidio.
Alessandro Pino

(Foto Questura di Roma)

Annunci

Un altro rutto mentale dei teppisti sul ponte Nomentano a Monte Sacro – di Alessandro Pino

31 Mag

image

Sfregiato nuovamente l’antichissimo ponte Nomentano, nel cuore di Monte Sacro e del Terzo Municipio della Capitale: altre scritte senza senso e motivazione alcuna – se non la cretineria di chi le ha tracciate con lo spray – sono apparse il 30 maggio dopo quelle che circa un mese fa lo avevano deturpato e che ancora non sono state cancellate. “Sogni rimandati a domani” raglia l’ultimo teppista, ma l’unico sogno vero sarebbe veder infliggere una punizione esemplare agli autori di questi rutti mentali (se una mente la avessero, s’intende).
Alessandro Pino

“Una Nuova Opera da Tre Soldi”: giovanissimi in scena al Teatro della Cometa – di Alessandro Pino

30 Mag

Al prestigioso Teatro della Cometa di Roma andrà in scena i prossimi 5 e 6 giugno lo spettacolo “2028 – Una Nuova Opera da Tre Soldi”, portato in scena dalla compagnia di giovanissimi “I Venti Sognatori” diretti da Denny Cecchini e Gabriella Graziani. Liberamente ispirato a “L’Opera del Mendicante” di John Gay, lo spettacolo apre la rassegna “Tutti in scena” che si protrarrà per l’intero mese e propone una trilogia aperta dalla tragedia “Le colpe dei padri ricadono sui figli”,  

image

seguita da “L’opera da tre soldi” (il vero fulcro del lavoro, imperniata sulla crisi di valori umani ,sociali e morali) e conclusa da “2053 Sogno di una Notte di Mezza Estate”. Da rilevare che alla realizzazione dei costumi e della campagna pubblicitaria hanno partecipato classi degli istituti Caravaggio e Europa Woolf per l’alternanza tra scuola e lavoro. Il Teatro della Cometa si trova in via del Teatro di Marcello 4, l’inizio delle rappresentazioni è previsto per le ore 21 e per informazioni e  prenotazioni si può telefonare allo 06 6784380.
Alessandro Pino

image

Colti con le mani nel sacco gli imbrattatori dei treni che passano nel Terzo Municipio – di Alessandro Pino

30 Mag

image

Chi prende il treno tutti i giorni lungo la linea che collega Fiumicino Aeroporto con il nord est romano attraversando le stazioni del Terzo Municipio (Nomentana, Fidene, Nuovo Salario e Settebagni con la saltuaria aggiunta di Val D’Ala) è tristemente assuefatto allo spettacolo desolante dei treni imbrattati da scarabocchi di vernice spray, spesso di una tale estensione da coprire intere fiancate finestrini inclusi, rendendo impossibile la visuale ai passeggeri. I teppisti bombolettari agiscono con sfrontata arroganza ma per una volta è andata loro male:
nella notte del 27 maggio gli operatori della Squadra di Polizia Giudiziaria del Compartimento Polfer per il Lazio e personale di Protezione Aziendale RFI, ne hanno sorpresi sei all’opera  su vetture in sosta nello scalo ferroviario di Monterotondo .
I sei teppisti, tra cui una donna, avevano  iniziato ad imbrattare uno dei treni  in sosta senza prevedere la presenza della Polizia Ferroviaria che, da tempo,  in collaborazione con il personale di Protezione Aziendale RFI, aveva avviato attività di sorveglianza per coglierli sul fatto. Per evitare incidenti in caso di fuga sui binari il personale Fs si è fatto notare appositamente dai sei che a quel punto si sono diretti verso il parcheggio esterno dove avevano lasciato le loro automobili. Lì però è scattata la trappola e sono stati fermati dagli agenti che li attendevano al varco. Sorprendente l’età non più fresca dei fermati: dai  24 ai 39 anni, sono stati denunciati in stato di libertà per deturpamento e imbrattamento delle cose altrui, aggravato, poiché commesso su un mezzo di trasporto pubblico.
Alessandro Pino

(foto Questura di Roma)

Un giretto in bici di 350 km sulla Flaminia – di Alessandro Pino

29 Mag

Se avete qualche giorno di vacanza e a disposizione e non vi spaventa l’idea di farvi una pedalata di qualche chilometro (trecentocinquanta circa, a dire il vero…) allora può interessarvi l’iniziativa promossaa dalla associazione FIAB Amici della Bicicletta di Siena denominata “Roma-Rimini. In bicicletta sulle tracce della consolare Flaminia” che si svolgerà dal 31 maggio al 4 giugno prossimi. 

image

La Flaminia è una delle principali strade  consolari romane di cui rimane ancora oggi significativa traccia grazie a innumerevoli rilevanze architettoniche come ponti, sostruzioni (strutture archeologiche una volta costituenti il basamento di un edificio), tratti  originari in  basolato e importanti città romane (Carsulae, Ocriculum, Forum Sempronii). Queste  si coniugano con bellissimi paesi  (Civita Castellana, Narni, Nocera Umbra, Cagli, Fossombrone), altrettanto belle città (Terni, Spoleto, Foligno, Fano, Pesaro, Rimini) e un territorio – alto Lazio, Umbria, Marche e la Romagna riminese – di sicuro fascino. 
Il percorso si cui si pedalerà è la

image

Flaminia del tracciato  Flaminia vetus, che da Narni a Foligno passa per Massa Martana e Bevagna e che si sviluppa interamente su strade asfaltate (i pochi e brevi tratti sterrati sono quelli che portano a rilevanze storiche, come ponti e sostruzioni). Dal punto di vista altimetrico il percorso risulta ondulato  e propone il superamento dell’Appennino all’altezza del Passo della Scheggia, valico che non tocca i 700 metri di altitudine. 
Un ciclo viaggio di circa 350 km, come detto, leggermente più corto dell’intero tracciato della consolare, dal momento che  la partenza non sarà, per motivi tecnici,  da Roma, ma da Villa di Livia, poco dopo Labaro. L’arrivo sarà a Rimini, all’Arco di Augusto, dove la Flaminia concludeva il suo tracciato. Se siete arrivati fino a questo punto della lettura senza spaventarvi allora potete segnarvi i contatti per chiedere informazioni: Claudio Ferri (3381421010) e Simona Baglioni (3287158342).

Alessandro Pino

Saggio di fine anno in grande stile al teatro Viganò per le medie di Settebagni – di Alessandro Pino

27 Mag

Per l’annuale saggio ginnico sportivo educativo della scuola media “Ungaretti” di Settebagni –  facente capo all’Istituto Comprensivo Uruguay – si è scelto questa volta di fare le cose in grande stile, svolgendolo  lo scorso 25 maggio presso il teatro Viganò di piazza Fradeletto al Nuovo Salario: per dare l’idea dell’ambizioso progetto basti dire che la platea accoglie oltre 

image

cinquecento spettatori e che il teatro ha ospitato negli anni passati anche il “Premio Montesacro”.  Presentati dalle insegnanti di  educazione fisica e lettere, professoresse Antuofermo e De Santis, gli alunni di tutte le classi si  sono alternati sul palco sia in gruppo che singolarmente – essendoci tra di loro dei promettenti atleti di diverse specialità. Il lunghissimo programma (circa tre ore, roba da kolossal) ha visto esibizioni di danza, arti marziali, ginnastica, giochi di squadra, 

image

pattinaggio, inframmezzate da momenti dedicati alla recitazione di poesie scelte.  Grandi  e meritati applausi per tutti i partecipanti che hanno sentito molto l’impegno, anche sul piano emotivo, fattore che a questa età però andrebbe smorzato frenando esasperazioni agonistiche se si vuole conservare il basilare valore formativo della componente motoria e  ludica nella educazione della persona.
Alessandro Pino

image

image

image

Torna a piazza Sempione l’Ecobaratto per uno stile di vita responsabile – di Alessandro Pino

24 Mag

image

Piazza Sempione torna a ospitare il prossimo 28 maggio l’ Ecobaratto, iniziativa per lo scambio di oggetti senza uso di denaro promossa dalla associazione Attivamontesacro con il patrocinio del Terzo Municipio, giunta alla nona edizione. Dalle 10 alle 13 sarà possibile barattare prodotti sia per adulti che per i più giovani, come libri, fumetti, dischi, giocattoli, a condizione che siano tutti  in buono stato. Durante la mattinata si svolgeranno inoltre dimostrazioni pratiche per l’autoproduzione di detersivi, di riutilizzo di materiali in disuso e verranno dati consigli su come differenziare al meglio i rifiuti domestici. Tutto questo per promuovere uno stile di vita più responsabile e consapevole del bene comune e dell’ambiente. Per informazioni si può scrivere alla casella di posta elettronica attivamontesacro@gmail.com o consultare la pagina Facebook  Attivamontesacro  o telefonare al 3331851410.

Alessandro Pino

Attenti ai furti col foglio di carta nei negozi del Terzo Municipio! – di Alessandro Pino

21 Mag

Si sono diffuse in rete nelle ultime ore testimonianze riguardanti furti con destrezza consumati ai danni di esercizi  commerciali presenti nel Terzo Municipio. Con minime variazioni la modalità, non nuova a dire il vero, è la seguente: una persona chiede di acquistare della merce che 

image

effettivamente viene comprata, ma nel frattempo il commerciante viene distratto con uno stratagemma e solo dopo si accorge che è stato derubato, magari del cellulare poggiato sul banco come del portafogli nella borsa. Secondo quanto si è letto, i malviventi – sia uomini che donne – sono normalmente vestiti in modo da non destare sospetti e possono agire sia da soli (adoperando la scusa di dover fare un regalo, distogliendo poi l’attenzione delle vittime mostrando un foglio di carta per farglielo leggere) o insieme a dei complici che entrano in azione mentre il commerciante è distratto.
Alessandro Pino

Il 21 maggio tutti a vedere il treno a vapore che passa in stazione! – di Alessandro Pino

17 Mag

image

Se siete sempre rimasti incuriositi e affascinati dal mondo delle vecchie locomotive a vapore viste in tanti film allora segnate questa data: la mattina del 21 maggio partirà dalla stazione Tiburtina, diretto a Orte, un convoglio storico della Fondazione Fs Italiane, trainato dalla locomotiva Gruppo 625 che vedete in foto. Il treno segue lo stesso percorso dei Regionali che abitualmente transitano sulla linea da Fiumicino, quindi passerà dalle stazioni di Nomentana, Nuovo Salario, Fidene e Settebagni. La partenza è prevista qualche minuto dopo le nove, quindi tenetevi pronti in stazione.
Alessandro Pino

(foto Fondazione Fs Italiane)

Nuova manifestazione il 19 maggio per dire NO al Tmb Salaria – di Alessandro Pino

16 Mag

image

L’annosa questione del Tmb Salaria tiene costantemente il banco e con la bella stagione ricominciano anche le iniziative all’aperto per protestare contro la presenza dell’impianto Ama: per il prossimo 19 maggio (venerdì) il Comitato di Quartiere Fidene ha organizzato una manifestazione itinerante da piazza dei Vocazionisti (zona Fidene) fino a via Cortona (Villa Spada) vale a dire i quartieri più esposti ai miasmi dello stabilimento. L’inizio è previsto per le ore venti.
Alessandro Pino

Calendario insolito per la Festa Patronale 2017 a Settebagni – di Alessandro Pino

14 Mag

È stato diffuso il programma dei festeggiamenti in onore di Sant’Antonio di Padova a Settebagni, previsti dal 4 al 13 giugno prossimo. La novità nel calendario che alterna appuntamenti sacri, profani e intellettuali è che quest’anno a chiudere il ciclo di 

image

celebrazioni sará la Celebrazione Eucaristica  seguita dalla solenne processione della statua del Santo per le strade della (ex) borgata, appunto martedì 13 giugno. La serata musicale conclusa dallo spettacolo pirotecnico – che usualmente chiudeva la festa – si terrà invece domenica 11 e vedrà la partecipazione della “Miserere – Zucchero Tribute Band”. Confermata la classica pennata, lunedì 12 alle 21. Da notare l’inserimento nel calendario di tre appuntamenti intellettualmente impegnati: domenica 4 giugno alle 19 dibattito sul tema “sessualità e gender”, lunedì 5 giugno alle 19 inaugurazione della mostra “In cammino con Sant’Antonio – i primi 10 anni della nostra comunità” e mercoledì 7 giugno alle 19 conferenza sull’affresco di Tarcisio Bedini nell’abside della Chiesa. Confermato il 9 giugno alle 20 lo svolgimento del secondo festival di Sant’Antonio della Canzone.
Alessandro Pino

image

Il 14 maggio la prima mostra mercato in via Dei Prati Fiscali – di Alessandro Pino

12 Mag

Dopo aver bonificato lo spartitraffico centrale di via dei Prati Fiscali, facendone anche decorare i tronchi degli alberi dallo scultore Andrea Gandini, i soci della associazione “The Sign of Rome” –  presieduta da Farshad Shahabadi e composta da alcuni imprenditori operanti nella zona – hanno pensato a un’altra iniziativa per far tornare all’originario splendore una strada che negli ultimi anni era assurta ai (dis)onori delle cronache per la 

image

prostituzione e la sporcizia dilaganti: il prossimo 14 maggio – domenica – si terrà una mostra mercato di antiquariato e artigianato. Sono attesi circa sessanta espositori che dalle nove di mattina alle otto di sera proporranno i loro pezzi sui banchi sistemati lungo il controviale, dal civico 98 al 216. Saranno inoltre presenti gli stand di alcune onlus: Lipu, il Girasole, Cosimo Battiato, Peter Pan, Frati Minori Lazio, Aidel 22, Mammadoula.
È la prima volta che via Dei Prati Fiscali ospita una manifestazione del genere.
Alessandro Pino

“Facciamo la differenza”: il 13 maggio a piazza Sempione si parla di spazzatura – di Alessandro Pino

12 Mag

image

Nel pomeriggio di sabato 13 maggio si terrà nell’aula consiliare di piazza Sempione un incontro pubblico con la cittadinanza per illustrare il nuovo piano di gestione del materiale post consumo. L’iniziativa, battezzata con l’hashtag  #facciamoladifferenza è organizzata in collaborazione con Ama e saranno presenti la presidente del Terzo Municipio, Roberta Capoccioni, assieme all’assessore municipale all’Ambiente Domenico “Mimmo” D’Orazio. Proprio in questi giorni, fra l’altro, infuriano le polemiche e i rilanci di responsabilità tra le forze politiche  sulla situazione dei rifiuti a Roma. L’inizio dell’incontro è previsto per le sedici e trenta.
Alessandro Pino

Aree verdi tra Talenti e Bufalotta: stop alle passeggiate – di Alessandro Pino

10 Mag

image

Le foto sono state pubblicate in rete da Manuel Bartolomeo – presidente del Comitato di Quartiere Talenti – e documentano la recentissima affissione di cartelli che vietano l’accesso alle aree verdi di proprietà Inps in via Matteo Bandello e via Cecco Angiolieri, tra le zone di Talenti e Bufalotta, nel Terzo Municipio della Capitale. Chi era solito accedervi – grazie ai varchi creatisi nelle recinzioni – magari per portare a spasso il cane è dunque avvisato. Da ricordare che 

image

alcuni anni or sono il terreno di via Matteo Bandello fu la scena del macabro ritrovamento di un cadavere in avanzato stato di decomposizione che si scoprì essere quello di un tossicodipendente: tali erano le condizioni della salma che la testa si era staccata dal tronco.
Alessandro Pino

A diciassette anni si prostituisce sulla Salaria con documenti falsi – di Alessandro Pino

8 Mag

Una ragazza minorenne romena che si prostituiva sulla Salaria nei pressi di Settebagni è stata denunciata dai Carabinieri della Compagnia Cassia perché durante un controllo del ha mostrato un documento che falsamente ne attestava la maggiore età.
image

Lei in realtá era diciassettenne ma il documento falso romeno con la sua foto ma riportava le generalità di un’altra persona maggiorenne. I militari, dopo aver esaminato il documento e accertandone la falsità tramite il registro pubblico dei documenti d’identità dell’Unione Europea, hanno proseguito gli accertamenti sulla prostituta che si rifiutava di collaborare facendola sottoporre a visita medica antropometrica da cui è risultata avere un’età presunta compresa tra i 16 ed i 18 anni. Ormai scoperta, la minore ha fornito i suoi veri dati anagrafici, dichiarandosi diciassettenne e confermando il responso degli esami medici. La ragazza ha però negato di essere sfruttata, rifiutandosi di dichiarare come sia  arrivata in Italia e poi sul marciapiede a prostituirsi. È stata
denunciata per il possesso del documento falso e accompagnata presso un centro di accoglienza protetto, per avviare un percorso di recupero insieme agli assistenti  sociali.

Alessandro Pino

Un viaggio nel tempo a Campo di Giove nei libri di Giovanni Presutti – di Alessandro Pino

8 Mag

Campo di Giove è un minuscolo paesino abruzzese di nemmeno ottocento abitanti che sorge a poco più di mille metri di altezza ai piedi del massiccio della Majella,nel Parco Nazionale omonimo, con un centro storico quattrocentesco che di sera sembra un presepe e una stazioncina ferroviaria ai bordi di una pineta che somiglia a Twin Peaks e fa molto plastico dei trenini. Negli ultimi 

image

trent’anni del Novecento aveva conosciuto un boom turistico che aveva attirato villeggianti da tutto il Centro Sud e aveva dato impulso all’edilizia delle seconde case. Da metà anni Novanta in poi invece c’è stato un declino che tra l’altro ha visto chiudere i tre storici grandi alberghi un tempo brulicanti di ospiti; di pari passo è andata la riduzione del traffico ferroviario fino alla cessazione del servizio regolare: per adesso la linea si è salvata grazie al transito saltuario di convogli turistici con materiale storico. Da qui a dire che rischia di diventare un paese fantasma ce ne vuole, però in questi casi c’è comunque il rischio di vedere sbiadire man mano un patrimonio in termini culturali, nel senso di concezione del mondo, usanze, tradizioni, modi di vita quotidiana, ricordi personali e collettivi. Se tutto questo non accadrà sarà anche grazie alla penna di uno scrittore che paradossalmente da Campo di Giove è partito più di mezzo secolo fa per intraprendere una carriera come sottufficiale della Marina Militare, trascorsa – dopo diverse assegnazioni – a La Maddalena in Sardegna, dove ha scelto di rimanere dopo il congedo mantenendo però il legame con il paese natale: Giovanni Presutti. Nel corso degli anni lo scrittore – che è stato anche cronista locale – ha pubblicato circa quindici libri (inclusi alcuni sulla figura di Giuseppe Garibaldi e il suo legame con la Sardegna) e proprio recentemente è andato in stampa il suo lavoro più recente, intitolato “Quando i comignoli fumavano”. Il volume, al pari dei precedenti – ma senza mai ripetersi – conduce il lettore in un viaggio a ritroso nel tempo tra le viuzze del borgo medievale, tra atmosfere, situazioni, volti e nomi che riprendono improvvisamente vita. Nei libri di Presutti sono trascorsi praticamente tre secoli di storia e quotidianità locale campogiovese sullo sfondo di quella italiana: il brigantaggio dopo l’Unità d’Italia, i giorni bui dell’occupazione tedesca durante la guerra, i riti stagionali legati all’allevamento, le spedizioni esplorative sulla Majella, le famiglie illustri del luogo, i matrimoni, i battesimi, le feste e anche le morti.
Anche quando la penna descrive vicende più minute e private non lo fa mai con narcisismo autoreferenziale ma appare sempre sullo sfondo il contesto storico, il quadro in cui esse si sono svolte: storie minime di tutti i giorni che hanno nel Dna la dignità delle persone autentiche e che prese tutte insieme costituiscono l’epopea campogiovese di cui Giovanni Presutti verrà ricordato quale autentico cantore: “…aprire alle nuove generazioni una piccola finestra sul mondo di ieri – scrive l’autore nel suo più recente lavoro – per far conoscere la strada percorsa”. Un prezioso lascito culturale che non andrebbe mai perso di vista, da usare come la bussola assieme alla carta nautica – se ci si passa l’accostamento con i trascorsi marinari dell’autore – per tenere in qualche modo la rotta nel turbine di una postmodernità all’insegna di una globalizzazione selvaggia nella quale sembra mancare qualsiasi riferimento certo e stabile.

Alessandro Pino

Rispetto zero: imbrattato l’antichissimo ponte Nomentano – di Alessandro Pino

6 Mag

image

I soliti imbecilli muniti di bombolette spray hanno imbrattato di scarabocchi – presumibilmente la notte tra il 5 e il 6 maggio – l’antichissimo ponte Nomentano, nel cuore di Monte Sacro. Solo l’ennesimo sfregio in una città dove ormai i barbari dalla testa ripiena di letame hanno mano libera e inutile appare ogni sforzo di difesa della civiltà.
Alessandro Pino

“I due nemici intimi”: al Teatro degli Audaci un noir brillante…a fumetti – di Alessandro Pino e Luciana Miocchi

6 Mag

La stagione artistica 2016 – 17 si chiude in bellezza al Teatro Degli Audaci di Roma con la commedia noir “I Due Nemici Intimi”, in scena dal 4 al 21 maggio. Brillante parodia di certe 

image

pellicole alla Hitchcock degli anni Cinquanta diretta da Flavio De Paola (fondatore e direttore artistico del Teatro Degli Audaci, sul palco assieme a Maria Cristina Gionta, Antonio Coppola, Emiliano Ottaviani e…una mano misteriosa) affida il riuscitissimo meccanismo scenico alle doti di image

trasformisti degli attori in una atmosfera quasi da cartone animato in cui l’immaginazione del pubblico viene condotta  nella scenografia minimalmente caleidoscopica dagli effetti audio e luce curati in modo cronometrico da Emanuele Cavacchioli. Il Teatro degli Audaci si trova in via Giuseppe De Santis 29 (zona Porta di Roma) e per informazioni e prenotazioni si può telefonare allo 0694376057.
Alessandro Pino e Luciana Miocchi

image

image

image

Il Baratto delle Mamme l’otto maggio a piazza Sempione – di Alessandropino

5 Mag

La Festa della Mamma arriva in anticipo nel Terzo Municipio dove per lunedì 8 maggio 2017 è stato organizzato il “Baratto delle Mamme”: dalle nove e mezza di mattina fino a mezzogiorno e mezzo nell’aula consiliare di piazza Sempione sarà possibile scambiare materiale come abbigliamento e accessori per bambini da zero a tre anni, carrozzine e passeggini, seggioloni, sdraiette, biberon, sterilizzatori, tiralatte e altri strumenti per la puericultura, lettini, fasciatoi, vaschette e altri oggetti per il bagnetto, giocattoli. Per non ingombrare eccessivamente gli spazi è prevista la presentazione tramite fotografia del materiale più voluminoso. Gli oggetti proposti per il baratto dovranno essere puliti, imbustati e in buone  condizioni. Non sarà consentito lo scambio di 

image

denaro, medicinali e generi alimentari. Il materiale rimasto non scambiato andrà portato via e non sarà consentito di lasciarlo negli spazi municipali. L’iniziativa è organizzata dalla Commissione Municipale delle Elette e Pari Opportunità (presieduta dalla consigliera pentastellata  Francesca Liuzzi) ed è aperta non solo alle mamme e a chi sta per diventarlo ma anche ai papà e ai nonni residenti nel territorio di Roma Capitale.

Alessandropino

Limite di trenta orari sulla Salaria: in Consiglio Municipale si discute il 4 maggio per revocarlo – di Alessandro Pino

3 Mag

image

Giovedì 4 maggio il Consiglio del Terzo Municipio discuterà l’atto – presentato dal Partito Democratico – per la revoca del limite di trenta chilometri orari recentemente imposto sulla via Salaria lungo il tratto da Castel Giubileo fino alla Tangenziale. L’inizio della seduta è previsto per le ore 14.

Ricordiamo che  l’istituzione del limite a trenta all’ora era stata decisa a causa dello stato disastroso del manto stradale e che casualmente lungo il tratto interessato si era intensificata la presenza di autovelox con il risultato che i guidatori erano costretti a scegliere tra le seguenti opzioni:

A) rispettare l’andatura prescritta tenendo gli occhi sul tachimetro anzichè sulla strada e beccandosi oltretutto le maleparole di tutti gli altri conducenti, ciclisti inclusi.

B) ignorare il limite e procedere tenendosi prudenzialmente sui cinquanta all’ora, cercando di avvistare in tempo autovelox e crateri ma rischiando di vedersi purgare la patente con relativa dolorosa sanzione pecuniaria.

Alessandro Pino

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: