Annunci
Archivio | dicembre, 2018
Immagine

Testaccio: rapinato a calci e pugni da tre nordafricani – di Alessandro Pino

30 Dic

[Roma] Tre diciottenni nordafricani sono stati arrestati la scorsa notte dai Carabinieri per aver malmenato e rapinato un ragazzo fuori una discoteca in via di Monte Testaccio. I tre, due marocchini e un tunisino, si erano appostati fuori il locale cercando una potenziale vittima e quando lo hanno visto uscire lo hanno seguito e aggredito a calci e pugni per rapinarlo del telefono e del portafogli, fratturandogli il naso e lasciandolo a terra. La vittima ha chiamato il 112 e i Carabinieri giunti sul posto in base alla descrizione hanno rintracciato e bloccato a poca distanza i tre aggressori. La refurtiva è stata recuperata e in tasca a uno degli aggressori è stato trovato un coltello con una lama di dieci centimetri. I tre nordafricani sono finiti a Regina Coeli, sottoposti a fermo di indiziato di delitto con l’accusa di rapina in concorso e porto abusivo di armi o oggetti atti ad offendere.

Alessandro Pino

(foto Comando Provinciale Carabinieri Roma)

Annunci
Immagine

Va a firmare al Commissariato Fidene con la patente falsa – di Alessandro Pino

30 Dic

[Roma] Un trentaquattrenne romano, sottoposto all’obbligo di firma presso il Commissariato Fidene Serpentara, si è presentato presso gli uffici con un’auto di lusso ma soprattutto presentando come documento una patente risultata falsa. Dagli accertamenti è emerso infatti che la patente autentica gli era stata ritirata otto anni fa dalla Prefettura. Al termine il 34enne è stato denunciato per uso di atto falso e multato per guida senza patente, mentre la potente automobile è stata sottoposta a fermo amministrativo.

Alessandro Pino

Immagine

Il Terzo Municipio in aiuto dei senzatetto contro il freddo – di Alessandro Pino

29 Dic

[Roma] Il Terzo Municipio della Capitale ha attivato nell’ambito del Piano Inverno 2018/19 un centro di accoglienza notturno per venticinque persone senza fissa dimora. Il centro si trova in via Ottorino Gentiloni 7/9 (zona Monte Cervialto – Prati Fiscali) nei locali concessi dalla Farmacap e sarà attivo 7 giorni su 7 dalle ore 18.00 alle ore 09.00 del mattino. Sarà fornito il servizio di trasporto per il Centro tramite un mezzo della Cooperativa Sociale Ambiente e Lavoro Onlus munito di pedana per disabili con partenza da Piazza Sempione alle ore 17.30 e fermata intermedia in via di Valle Melaina (angolo Via Ventotene) alle ore 17.45. Saranno a disposizione

due docce (una per gli uomini e una per le donne) e verranno forniti un
pasto serale caldo e la colazione con generi di conforto caldi. Sarà inoltre messo a disposizione il numero di cellulare 3425348189 per segnalare persone senza fissa dimora. Per informazioni sul Servizio ci si potrà rivolgere al Segretariato Sociale del Municipio Roma III al numero 06-69604652/653, dal lunedì al giovedì dalle 8.30 alle 12.30 e il martedì e giovedì pomeriggio dalle 14 alle 16

Alessandro Pino

Immagine

Quartiere Africano: preso a pugni per il cellulare – di Alessandro Pino

28 Dic

[Roma] Un trentenne romano, già conosciuto alle forze dell’ordine, è stato arrestato dai Carabinieri nel quartiere Africano dopo aver rapina impropria, dopo che aveva preso a pugni un cittadino dello Sri Lanka per impossessarsi del suo cellulare. La vittima si trovava in via Tripolitania al telefono con un conoscente italiano che doveva dargli delle indicazioni ma non comprendendo bene la lingua italiana, ha chiesto aiuto ad un passante, passandogli lo smartphone e pregandolo di parlare per lui. Purtroppo per lui lo sconosciuto, terminata la conversazione, invece di restituirgli il telefono, lo ha improvvisamente steso con due pugni allontanandosi a bordo della sua auto. Alcuni testimoni hanno assistito alla scena chiamando il 112 e una pattuglia del Nucleo Radiomobile di Roma è riuscita a bloccare il fuggitivo poche centinaia di metri dopo, in via Dancalia. Il rapinatore è stato portato in caserma in attesa del rito direttissimo. Per lui è scattata anche la denuncia a piede libero per guida con patente revocata.

Alessandro Pino

Immagine

Conca d’Oro: palpeggiava una minorenne sul bus, arrestato – di Alessandro Pino

22 Dic

[Roma] Un trentanovenne del Pakistan è stato arrestato dalla Polizia dopo che nei giorni scorsi su un autobus in zona Conca d’Oro aveva ripetutamente palpeggiato una adolescente. I fatti si erano svolti più volte sull’autobus che la ragazza prendeva tutte le mattine: approfittando della folla, il bruto la avvicinava palpeggiandola e offrendole dei soldi. La vittima ha riferito tutto ai genitori che hanno deciso di accompagnarla sull’autobus; puntualmente la giovane è stata nuovamente avvicinata dall’uomo. A quel punto la mamma ha chiamato la Polizia di Stato senza farsi accorgere dal molestatore, fornendo agli agenti elementi utili a rintracciarlo. Gli investigatori del commissariato Fidene Serpentara hanno dunque identificato il pakistano scovandolo a Potenza e ottenendone la custodia cautelare in carcere con l’ausilio della Squadra Mobile del posto. Dovrá rispondere di violenza sessuale su minore.

Alessandro Pino

Immagine

Compriamo i panettoni e pandori per aiutare i piccoli pazienti del Bambin Gesù – di Alessandro Pino

19 Dic

[Roma] Tornano gli appuntamenti con le iniziative benefiche della Associazione “Infinito Amore da Emanuele Ciccozzi” – onlus intitolata al giovanissimo residente del quartiere Talenti scomparso anni or sono per una malattia ematologica – in sostegno di chi deve affrontare il doloroso cammino legato alla malattia di un bambino. Venerdi 21 dicembre dalle 8:30 alle 14 presso la scuola Caterina Usai di via Alberto Savinio – di cui fu allievo Emanuele, al quale è anche intitolata l’ aula teatro dell’istituto– sarà possibile acquistare pandori e panettoni solidali, il cui ricavato servirà a confermare la borsa di studio della dottoressa Alessandra Basso, psicologa nel reparto oncoematologico dell’Ospedale Bambino Gesù. <Desideriamo assicurare “normalità” ai bambini e alle loro famiglie che ogni giorno lottano con la malattia e lo stiamo facendo con un progetto triennale articolato sostenuto dal nostro primo sponsor, la Amgen srl – spiega Claudia Colloca, mamma di Emanuele e presidente della associazione – il nostro intento è garantire oltre al sostegno psicologico in reparto, la presenza di insegnanti in orario extrascolastico e dare una maggiore possibilità di frequenza delle lezioni ai bimbi oncologici>.

Alessandro Pino

Immagine

Farshad Shahabadi e le “Confessioni di un mercante di tappeti” – di Alessandro Pino

17 Dic

[Roma] Nella storia recente italiana e romana in particolare non è nuova la figura del facoltoso venditore di tappeti – specialmente se di origini mediorientali – che acquista una certa popolarità presso il grande pubblico. Nel caso di Farshad Shahabadi – contitolare di Zarineh Tappeti, negozio ormai più che quarantennale in via dei Prati Fiscali il cui fondatore Jalil Zarineh è mancato proprio nei giorni scorsi– però, la notorietà non è solo legata allo specifico lavoro in cui la competenza è comunque indiscussa o alla cordialità dei modi ma anche a un impegno civile disinteressato in favore del territorio in cui vive e opera. Tutto questo Farshad Shahabadi lo ha voluto condensare in un agile volumetto – reperibile su Amazon oltre che direttamente in negozio – intitolato “Confessioni di un mercante di tappeti”: non è semplicemente una autobiografia che inizia dalla partenza con i genitori dalla Persia appena diventata Iran ma è anche un interessante manuale per conoscere i principali tipi di tappeti e la loro storia con i consigli per sceglierli e mantenerli, oltre che una testimonianza di quanto prova a fare da qualche anno con l’associazione “The Sign Of Rome” per la rinascita e la cura di una zona del Terzo Municipio – quella dei Prati Fiscali – che stava decadendo nell’incuria e nell’indifferenza di troppi. «Mi aspetto un futuo radioso» dice semplicemente l’imprenditore, che ora ha ricevuto in pieno il testimone non solo commerciale ma anche culturale di Jalil Zarineh.
Alessandro Pino

Immagine

Via Salaria: agli esami della patente collegati con il suggeritore – di Alessandro Pino

13 Dic

[Roma] Un indiano e una pakistana sono finiti nei guai per aver cercato di passare l’esame per la patente presso la Motorizzazione di via Salaria facendosi suggerire le risposte da un complice esterno con cui comunicavano tramite auricolari collegati a cellulari nascosti sotto i vestiti e attaccati al torace con del nastro adesivo. I due però sono stati scoperti dal personale di vigilanza della Motorizzazione, incaricato proprio di verificare il corretto svolgimento della prova, attraverso con rilevatori di frequenze e di metalli. Il sistema escogitato avrebbe permesso loro di trasmettere le domande a un complice che avrebbe suggerito loro dove mettere le crocette sui quiz. I due sono stati denunciati per tentata truffa, mentre i Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma stanno cercando ora di risalire all’identità dei complici che suggerivano le risposte attraverso i cellulari.

Alessandro Pino

(foto Comando Provinciale Carabinieri Roma)

Immagine

Conca d’Oro: ladro di auto in manette – di Alessandro Pino

13 Dic

[Roma] Un ventunenne con precedenti di polizia (tale H. M.) è stato arrestato ieri mattina a piazza Conca d’Oro da agenti del Commissariato Fidene Serpentara mentre tentava di rubare un veicolo parcheggiato nei pressi della stazione della metropolitana. Trovato in possesso di arnesi da scasso, è finito in manette per tentato furto e porto ingiustificato degli stessi.

Alessandro Pino

(foto Questura di Roma)

Immagine

Spaccio a viale Somalia: presi con cinquecento dosi – di Alessandro Pino

13 Dic

[Roma] Due giovani residenti nel quartiere di San Basilio ma che utilizzavano come base di spaccio un box nel quartiere africano sono stati arrestati dalla Polizia di Stato. I due ragazzi erano stati notati in viale Somalia a bordo di un’autovettura di grossa cilindrata mentre venivano avvicinati ripetutamente da più persone che dopo un breve colloquio si allontanavano; poco dopo la macchina si spostava dirigendosi verso un box auto in via Boito. A questo punto è scattata la perquisizione: all’interno del box gli agenti hanno trovato oltre cinquecento dosi di cocaina già confezionate, 150 euro in banconote di piccolo taglio, un bilancino di precisione, materiale utilizzato per il confezionamento e una cassaforte con dentro un’agenda in cui erano annotati i nomi di presumibili acquirenti. I due sono stati arrestati e dovranno rispondere di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Alessandro Pino

(foto Questura di Roma)

Immagine

La fine di un mostro – di Alessandro Pino

12 Dic

[Roma] L’impianto di trattamento rifiuti (TMB) dell’Ama in via Salaria di fatto non esiste più: ancora si levano gli ultimi fumi dell’incendio che l’undici dicembre ha distrutto o perlomeno danneggiato irreparabilmente – così è stato dichiarato – il mostro meccanico che per anni ha ammorbato i quartieri residenziali in mezzo ai quali era stato costruito con una scelta a dir poco dissennata. Tutto in fumo letteralmente, con una specie di inquietante fungo atomico levatosi sulla città (dichiarato comunque non tossico dagli uffici competenti) e visibile anche da zone in cui nessuno aveva mai sentito parlare del Tmb. Alcuni residenti festeggiano seppur dopo un evento così eclatante e clamoroso ma si può comprendere il loro stato d’animo, dopo anni barricati in casa per sfuggire ai miasmi emanati dallo stabilimento, trascorsi tra proteste che di fatto rimbalzavano su muri di gomma. Certo, a voler pensare male si direbbe che la distruzione dell’impianto cade a fagiolo per togliere una patata bollente dalle mani di amministrazioni e amministratori che al riguardo stavano collezionando figure non esattamente brillanti tanto che sembrava ci si fosse infilati in un vicolo cieco – anche se adesso tutti giurano casualmente che la soluzione fosse a portata di mano: o il Tmb in funzione o le montagne di rifiuti in strada. La situazione adesso si è comunque sbloccata anzi spezzata e solo dei complottisti da aperitivo al bar potrebbero azzardare ipotesi fantapolitiche (ad indagini in corso) come quella dell’incendio dovuto non a un incidente ma a un sabotaggio attuato da professionisti in grado di calibrarne i danni in modo da rendere antieconomico il ripristino. Senz’altro poi – ove confermata la notizia apparsa sulla stampa – sarà solo una coincidenza che il sistema di videosorveglianza fosse fuori servizio da qualche giorno prima. Lasciamo le fantasiose trame di intrighi agli scrittori di genere, ai Frederick Forsyth e guardiamo ai fatti, senza dimenticarci dello spavento di chi nel Tmb ci lavorava: si risparmino i soldi dei ridicoli nasi elettronici con cui si voleva accertare ciò che era lampante, ora l’importante è che MAI PIÙ si costruiscano impianti del genere in mezzo alle case, né qui né altrove.

Alessandro Pino

Immagine

Ponte delle Valli: sgomberato accampamento – di Alessandro Pino

12 Dic

[Roma] La mattina del 12 dicembre un accampamento abusivo sotto il ponte delle Valli ai confini tra Terzo e Secondo Municipio è stato sgomberato dalla Polizia di Roma Capitale assieme a personale dell’Ama e del servizio giardini. Sette baracche sono state abbattute e i luoghi sono stati bonificati dai materiali accumulati. Solo tre stranieri però erano presenti e sono state portati presso i competenti uffici della Questura in via Patini.

Alessandro Pino

Immagine

Colonna di fumo dall’ impianto Ama di via Salaria – di Luciana Miocchi

11 Dic

Dalla diretta su fb di qualche minuto fa di Maria Teresa Maccarrone, residente e attivista per la chiusura dell’impianto, si vede una spessa colonna di fumo salire dall’impianto Tmb di Ama in via Salaria. Sconosciute al momento le cause, in un primo momento non si vedevano le fiamme ma dopo pochi minuti sono divenute chiaramente visibili anche dalla strada, come da fotogramma qui sotto:

Sul posto, sono arrivate immediatamente due pattuglie della polizia di Roma Capita le, i carabinieri e diversi mezzi dei Vigili del Fuoco. Si consiglia di evitare via Salaria, anche se al momento risulta aperta.

Dopo un’ora la situazione è visibilmente peggiorata, una spessa colonna di fumo nero, sospinta dalla corrente, si sta abbattendo sui quartieri limitrofi.

Dentro l’impianto sono entrati il presidente del Municipio Giovanni Caudo e l’assessore all’ambiente municipale Francesco Pieroni.

Alle otto e mezza di notano tre colori distinti nella colonna di fumo. Un’altra squadra di vigili del fuoco arriva sul posto

Dalle notizie che giungono, le fiamme sono divampate intorno alle quattro di notte. Nell’impianto presente anche l’assessore capitolino all’ambiente, Pinuccia Montanari.

Attorno a mezzogiorno la situazione pare ormai normalizzata.

Luciana Miocchi

Immagine

Sosteniamo l’Accademia degli Ostinati per partecipare all’EMJ 2019- di Alessandro Pino

10 Dic

[Roma] L’ “Accademia degli Ostinati” è una associazione musicale con sede presso l’I.C. “Bruno Munari” di via Perazzi (zona Ateneo Salesiano) i cui giovanissimi allievi partecipano con successo a eventi internazionali di musica classica, tengono concerti in teatri prestigiosi e sedi istituzionali in tutta Italia – tra cui quelle del Terzo Municipio a piazza Sempione e della Università Pontificia Salesiana al Nuovo Salario – anche in sostegno di attività benefiche, ricevendo riconoscimenti incluso il Premio Montesacro. I soci fondatori dell’Accademia, Robert Andorka (direttore d’orchestra con esperienza internazionale) e la professoressa Eugenia Varcasia (violoncellista già nell’Orchestra Sinfonica della Rai e della radiotelevisione austriaca ORF) hanno in progetto per i ragazzi la partecipazione al 67° “European Music Festival for Young People” (Festival-Concorso per Orchestre Giovanili) di Neerpelt in Belgio che sarebbe una grande occasione di crescita e confronto con realtà simili alla loro. La partecipazione comporterà delle spese, finora sostenute con sacrifici ed entusiasmo dalle famiglie ma in considerazione del prestigio dell’evento e degli aspetti di rappresentanza per l’Italia e Roma è iniziata una campagna di raccolta fondi. «I ragazzi si impegnano da anni con serietà ed entusiasmo – dichiara il maestro Andorka – sostenendoli li aiutereste non solo a realizzare i loro sogni ma a portare il loro messaggio in Europa dimostrando che i giovani possono essere forza di rinnovamento». Per donare basta collegarsi al sito http://www.eppela.com/ostinati e seguire le istruzioni. L’Orchestra sarà felice di ringraziare chi vorrà appoggiare questa iniziativa attraverso l’esecuzione gratuita di concerti nei luoghi e nelle date per le quali sarà fatta richiesta.
Alessandro Pino

Immagine

Conca d’Oro: frammenti del defunto bike sharing – di Alessandro Pino

8 Dic

[Roma] Quella nella foto, priva di sellino e gettata a terra in una delle aiole della stazione metro Conca d’Oro, è una delle biciclette del servizio di noleggio – bike sharing – ormai naufragato nella Capitale proprio per gli innumerevoli furti e atti di vandalismo che lo hanno bersagliato: solo per rimanere nell’ambito del Terzo Municipio, mesi addietro ne fu trovata una nella fontana dei giardini adiacenti piazza Sempione e ancora oggi alcune sono visibili sotto il ponte Tazio, semisommerse dalle acque dell’Aniene. Uno delle tante tessere che compongono il mosaico di una città allo sbando, sfregiata e sbeffeggiata ovunque e in ogni modo da una teppaglia irridente.

Alessandro Pino

Immagine

A piazza Del Popolo per Salvini anche la pattuglia del Terzo Municipio – di Alessandro Pino

8 Dic

[Roma] La grande manifestazione della Lega a piazza Del Popolo, tenutasi nella mattinata dell’otto dicembre, si é conclusa con pieno successo: la piazza era gremita di sostenitori arrivati da tutto il Paese per ascoltare il Ministro dell’Interno e Vicepresidente del Consiglio Matteo Salvini che prima di parlare illustrando i primi sei mesi di governo ha chiesto il silenzio per le vittime della discoteca di Corinaldo. Presente anche una rappresentanza di sostenitori del Terzo Municipio partita dalla stazione Conca d’Oro, guidata da esponenti locali della Lega: i consiglieri municipali Francesco Maria Bova , Fabrizio Bevilacqua, Mario Astolfi, il coordinatore per il Terzo Municipio Cristiano Bonelli.
Al gruppo si è unito anche il volto noto al grande pubblico di Fidel Mbanga-Bauna, giornalista già caporedattore e conduttore del Tg 3, oltre che politico di destra di lungo corso: per lui a piazza del Popolo tantissime strette di mano e richieste di selfie.

Alessandro Pino

Immagine

Un “Armadillo” salvavita su via dei Prati Fiscali – di Alessandro Pino

7 Dic

[Roma] Il bivio che da via dei Prati Fiscali porta alla Salaria è da oggi meno pericoloso specialmente per chi si sposta su due ruote ma anche per gli automobilisti: davanti le lamiere dei guardrail dello svincolo è stato infatti installato un attenuatore d’urto SMA (Safety Modular Absorber) denominato simpaticamente “Armadillo” per via della forma, prodotto dalla Industry AMS di Marcianise (Caserta) il cui titolare Roberto Impero lo ha offerto gratuitamente. L’installazione del dispositivo di sicurezza è avvenuta per interessamento della associazione di imprenditori locali The Sign Of Rome presieduta da Farshad Shahabadi (contitolare di Zarineh Tappeti).

Alessandro Pino

Immagine

Buon centesimo complenno nonna Michelina!! – di Luciana Miocchi

6 Dic

Da oltre sessant’anni risiede nel terzo Municipio, Michelina Caruso. I primi quaranta li ha vissuti a Lucera, in provincia di Foggia, dove è nata il 30 novembre 1918, qualche settimana dopo la fine della prima guerra mondiale, un secolo fa.

Questo il pensiero che i nipoti e i pronipoti le hanno dedicato per il suo compleanno: “Nonna sei arrivata a 100 anni un traguardo così importante, vissuto giorno dopo giorno tra le gioie e i dolori tra le lacrime e le risate ma soprattutto dal tanto amore quello che hai saputo dare ad ognuno di noi.

incondizionatamente e senza freni, sei sempre stata la nostra Stella il nostro punto di riferimento, ognuno di noi ti ha vissuta come meglio poteva cercando di fare sue tutte le tue parole e tutti i tuoi consigli che ancora adesso non ti risparmi di dare. Nonna molte volte le parole non riescono ad esprimere quello che effettivamente abbiamo voglia di dirti ma siamo certi che in questi anni ti abbiamo dimostrato tutto il nostro amore e oggi nel giorno del tuo compleanno ancora di più. Ti vogliamo bene Tantissimi auguri dal più profondo del nostro cuore”.

Immagine

Porta di Roma: fa shopping con carte di credito rubate – di Alessandro Pino

5 Dic

[Roma] Un romano sessantaduenne è stato arrestato dalla Polizia dopo essere stato trovato a effettuare acquisti presso la Galleria Commerciale Porta di Roma con una carta di credito rubata. Gli agenti del Commissariato Fidene Serpentara avevano notato due uomini aggirarsi con fare sospetto all’interno del centro commerciale. Uno dei due, controllato all’uscita di un negozio di abbigliamento dove poco prima aveva acquistato un capo di valore, è stato trovato in possesso di una carta di credito non intestata a lui, appena utilizzata per il pagamento. Perquisendolo gli investigatori hanno rinvenuto indosso all’uomo un bancomat e due carte di credito che da un primo controllo risultavano essere state rubate poche ore prima oltre a duemila euro in contanti. Portato negli uffici del commissariato è stato arrestato per indebito utilizzo di carta di credito.

Alessandro Pino

Immagine

Sassi sulle auto in Tangenziale a Monti Tiburtini: arrestato – di Alessandro Pino

1 Dic

[Roma] Un guineano di ventidue anni è stato arrestato ieri dalla Polizia dopo aver lanciato pietre di grosse dimensioni contro auto e bus in transito sulla tangenziale nel tratto di Monti Tiburtini. La segnalazione è giunta al 112 poco prima delle 18 da parte di diversi automobilisti, che riferivano di una persona che stava lanciando dei sassi contro i veicoli in transito. Gli agenti della Polizia di Stato del commissariato Sant’Ippolito, intervenuti immediatamente sul luogo indicato, hanno trovato diverse autovetture ferme con le luci di emergenza attivate ed i rispettivi proprietari spaventati che indicavano alla pattuglia un ragazzo che si nascondeva nei pressi, dietro un guard rail, mentre stringeva ancora in mano una pietra di circa 10 centimetri. Tra le persone ferme a bordo strada, un uomo ferito al naso da uno dei sassi lanciati. Due autovetture avevano evidenti danni ad uno sportello e con un finestrino rotto, mentre un furgone aveva una lesione al parabrezza che ne impediva la marcia. Inoltre, poco dopo un’ulteriore chiamata al 112 è giunta dall’autista di un autobus dell’Atac fermo in via Giovanni Spadolini, la quale ha riferito che, percorrendo poco prima quel tratto di strada, il suo mezzo era stato colpito da alcuni sassi che avevano causato la rottura di un vetro e il danneggiamento di un altro. Il guineano è stato poi accompagnato negli uffici del commissariato dai poliziotti che, dopo aver raccolto le diverse denunce delle persone colpite, lo hanno tratto in arresto per danneggiamento aggravato.

Alessandro Pino

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: