Annunci
Archivio | Mag, 2019
Immagine

Tenta di rapinare una gelateria usando un lecca lecca: arrestato – di Alessandro Pino

30 Mag

[Roma] Un trentaduenne straniero è stato arrestato dalla Polizia dopo aver cercato di rapinare una gelateria in largo Somalia usando un lecca lecca modificato. Il delinquente era entrato nel locale mentre la commessa era occupata a preparare i gelati. Avvicinatosi alla cassa ha iniziato a pigiare i tasti nella speranza di riuscire a far aprire il cassetto con i soldi. Quando la commessa è tornata vedendolo armeggiare, ha iniziato ad urlare dicendo al malvivente di allontanarsi ma l’uomo, per niente intimorito, ha estratto un Chupa Chups dalla tasca e glielo ha puntato contro, minacciando di farle del male: sul manico del lecca lecca c’era un grosso ago metallico. Il rapinatore si è accorto di aver bloccato il registratore di cassa a causa dell’errata digitazione dei tasti e ha desistito dal portare a termine la rapina, scappando a piedi. La commessa a quel punto ha chiamato il 112 e la sala operativa della Questura ha inviato sul posto le pattuglie dei commissariati Villa Glori e Vescovio che, giunti nei pressi del luogo dove era accaduto il fatto, hanno notato un uomo in fuga, somigliante alla persona descritta dalla vittima: bloccato, è stato identificato e condotto presso gli uffici del commissariato Vescovio dove sono risultati precedenti a carico, dopodiché e è stato arrestato e accompagnato in carcere: dovrà rispondere del reato di tentata rapina.

Alessandro Pino

(foto Questura di Roma)

Annunci
Immagine

Protesta contro la postazione di trasferenza Ama in via Ave Ninchi. Marcia indietro di Virginia Raggi – di Luciana Miocchi

29 Mag

Niente postazione di trasferenza negli spazi Ama di via Ave Ninchi, a Talenti.  La notizia è stata data dalla consigliera 5 stelle Roberta Capoccioni, già presidente del III Municipio fino allo scorso anno, nel suo intervento alla all’assemblea pubblica organizzata dal Cdq Talenti “e dai cittadini e commercianti”, che parlava per conto di Virginia Raggi, Sindaco di Roma. I fatti: qualche giorno fa la stampa ha riportato che erano state individuate quattro aree, una per ogni quadrante della città, dove i mezzi ama avrebbero fatto i trasbordi verso una macchina madre, per poter spedire poi l’indifferenziato in impianti fuori dal territorio comunale. Due di queste, già proprietà Ama o del Comune, sarebbero entrate in funzione entro il trenta giugno, le altre nei mesi successivi. Saxa Rubra, al posto del tendone del Gran Teatro, davanti alla stazione Fs, ai capolinea Cotral e Atac, di fianco ai parcheggi di scambio e a poche centinaia di metri dalla sede Rai, nonchè a meno di cinquecento metri in linea d’aria dal famigerato impianto TMB di via Salaria, aveva già l’ok, per via Ave Ninchi si ipotizzava l’utilizzo immediato. Tanto è bastato per scatenare la mobilitazione sui social. Il presidente del III, Giovanni Caudo rispondeva con un comunicato per ribadire la contrarietà del Municipio e la convocazione dell’osservatorio permanente per il 30 maggio (oggi), il Cdq Talenti con la convocazione in piazza Talenti per il 29 e una raccolta firme. La petizione lanciata su change.org in poche ore registrava più di mille adesioni.

Nessuna compagine politica si è astenuta dal commentare negativamente la decisione del Campidoglio, tanto che in piazza Talenti si è registrata la presenza di quasi tutti gli esponenti locali, da Giordana Petrella e Francesco Filini, Fdi, a Riccardo Evangelista, Fi, a Anna Punzo, Sabrina Cavalcanti e Paola Ilari del Pd, a Francesca Burri, ex 5s, solo per citarne alcuni, oltre la moltitudine di persone radunatesi per urlare con forza il proprio dissenso. Troppe poche notizie frammentarie, troppa confusione sui termini e sull’effettiva configurazione della “postazione di trasferenza” – da notizie reperite in rete sembrerebbe comunque trattarsi di un macchinario di 25×26 metri di lato, in grado di lavorare 25 tonnellate l’ora di rifiuto non differenziato, trasferendolo dai mezzi più piccoli a quelli più grandi – per mantenere un atteggiamento distaccato. Nella giornata di ieri poi, Daniele Diaco, assessore all’ambiente capitolino, pubblicava un post su fb con il quale liquidava come strumentalizzazione politica le vicende riferibili a Talenti:”non saremo noi a vessare i cittadini della zona Talenti: l’esperienza del TMB Salario, che i nostri predecessori hanno voluto, è chiusa e non abbiamo alcuna intenzione di far sostare o trattare la spazzatura a via Ave Ninchi.  Il trasbordo dei rifiuti, ossia il semplice trasferimento di essi da un mezzo più piccolo ad un mezzo più grande, è un’attività necessaria per condurre il carico negli impianti e si svolge già in diverse zone della città con un impatto minimo su chi le abita. Dunque non ci sarà alcuna trasferenza, stoccaggio o simili. Inoltre, ricordiamo che tale trasbordo è previsto solo temporaneamente.  Strumentalizzare le notizie, creando inutili allarmismi non fa bene a nessuno, tanto meno ai cittadini. ” Ma è proprio il termine temporaneamente a scatenare la diffidenza dei residenti, ormai disillusi dalla vicenda Tmb, dalla sua nascita come “officina di manutenzione a autorimessa” e trasfomata poi nel corso del tempo nella fabbrica di puzza che tutta Roma ha imparato a conoscere. Il post ha attirato valanghe di critiche, alcune piuttosto creative. La Raggi pubblicava poi un video con il quale dava la notizia che Roma Capitale non aveva intenzione di impiantare tmb nel terzo municipio. Anche qui, post  severi hanno dato il polso della situazione, niente affatto favorevole agli intendimenti del Campidoglio. Tanto da portare poi all’annuncio di Roberta Capoccioni, subito dopo l’intervento di Francesco Filini, dirigente romano di Fdi, fino a quel momento silente osservatrice, con la ripromessa che l’indomani (oggi ndr) la comunicazione scritta sarebbe stata recapitata al Presidente del Municipio Caudo, poco prima dell’ora di inizio dell’assemblea dell’osservatorio permanente sui rifiuti, convocata per il pomeriggio. Notati tra la folla Mario Novelli, ex presidente 5s del consiglio municipale e Mimmo D’orazio, ex assessore ai rifiuti. Le parole riferite della Raggi, ossia che nessuno avrebbe utilizzato per la trasferenza il sito di via Ave Ninchi ma che a questo punto tocca al Municipio indicare un’area idonea, perchè le operazioni andranno comunque svolte, hanno scatenato gli animi al grido “fuori dal raccordo anulare!” A quel punto, Silvia De Rosa, del cdq Settebagni, quartiere attaccato al GRA dal lato esterno ha preso la parola per ribadire fermamente che anche fuori dal Gra è territorio del Comune di Roma e abitato da migliaia di persone, quindi la soluzione va trovata necessariamente al di fuori dai centri abitati.

Appuntamento ora al tavolo dell’osservatorio permanente sui rifiuti.  Il solco è tracciato: gli amministratori locali costituiranno un fronte trasversale compatto, anche se rimane ancora da capire quale sarà la posizione ufficiale del gruppo dei consiglieri municipali cinque stelle, se con la popolazione o con il Campidoglio.

Luciana Miocchi

Immagine

Settebagni: nuova sede per la Farmacia Daria Fabbri – di Alessandro Pino

27 Mag

[Roma] In una realtà come quella di Settebagni che nonostante le nuove edificazioni rimane tutto sommato raccolta e isolata rispetto al resto del Terzo Municipio e della Capitale, il trasloco della storica farmacia del quartiere in una nuova sede costituisce quasi un evento epocale: la farmacia della dottoressa Daria Fabbri si trova infatti ora al civico 1434 della Salaria, nei locali proprio accanto all’ufficio postale dove in precedenza c’era una banca. Numerosi sono stati i clienti che nella giornata inaugurale del 27 maggio hanno portato omaggi floreali per festeggiare la novità assieme alla dottoressa Fabbri e agli storici compagni di avventura: i veterani farmacisti dottori Stefano Bianchetti e Alessandra Pelli, la magazziniera Patrizia Bianchi ai quali si è aggiunto la new entry dottor Gianluigi Esposito. «Nel tempo il quartiere è cresciuto con nuove realtà e attività commerciali che dimostrano come ci sia bisogno di servizi nuovi – commenta la dottoressa Fabbri, che ha iniziato l’attività a Settebagni nel 2006 – anche il lavoro è cambiato perché sono aumentate le esigenze delle persone e anche la preparazione del cliente è maggiore. Di questa nuova sede mi piace da l’idea del tocco di verde all’esterno che dà l’idea di qualcosa di naturale e accompagna verso un punto di salute e poi l’accoglienza del cliente con il parcheggio più grande»

Alessandro Pino

Immagine

Saxa Rubra: nigeriano prende a calci e pugni i passanti – di Alessandro Pino

24 Mag

[Roma] Un nigeriano ventinovenne è stato fermato dalla Polizia in piazza Sandro Ciotti – nei pressi della, fermata Saxa Rubra della ferrovia Roma Viterbo – dopo che aveva aggredito i passanti inveendo completamente fuori di sé, forse a causa dell’abuso di alcolici. Il nigeriano ha cominciato a prendere calci e pugni tutto ciò che lo circondava, tra cui una cabina telefonica e una macchinetta emettitrice dei biglietti. Tra le vittime dell’aggressione anche il personale Atac presente ed un Carabiniere libero dal servizio che si trovava li per caso e che in tutti i modi hanno cercato di calmare il giovane, rimanendo feriti a loro volta. A quel punto è stato necessario l’intervento di una Volante che ha bloccato l’uomo con non poca difficoltà, visto che sono stati aggrediti anche i poliziotti che stavano facendo salire lo straniero sulla macchina di servizio, trasportandolo prima in ospedale per accertamenti medici e poi arrestandolo per resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale e danneggiamento aggravato.
Alessandro Pino

Immagine

Nuove medaglie per le ragazze della Ginnica 3 – di Alessandro Pino

23 Mag

[Roma] Ancora successi per le ragazze della Asd Ginnica 3, squadra legata al territorio del Terzo Municipio che gareggia nel campionato Gold della Federazione Ginnastica d’Italia: lo scorso 19 maggio a Velletri la squadra ai cinque cerchi della categoria Allieve – composta da Claudia Mignemi, Costanza Mancini, Emma Guidarelli, Francesca Di Bartolomei, Giorgia Contestabile e Matilde di Cesare, nella foto in alto – ha conquistato il prestigioso titolo di Campionesse Regionali 2019.
Grande soddisfazione di tutto lo staff tecnico che sostiene le ginnaste dei gruppi agonistici e base con professionalità e passione.
<Un grazie particolare dalla direzione tecnica va alle famiglie che tra impegni di lavoro ed altro riescono a sostenere le proprie figlie in questo percorso sportivo così intenso> dichiara il tecnico e dirigente Antonella Murru che guida le ragazze assieme a Paola Di Iorio e Marina Bagnato (in basso nella foto) . La prossima tappa sarà il primo giugno a Torino dove la Ginnica 3 sarà impegnata per la finale nazionale riservata alle migliori squadre italiane.
Contestualmente alla gara “di insieme” si svolgeranno i campionati assoluti di ginnastica ritmica che incoroneranno anche la campionessa nazionale tra le ginnaste individuali.

Immagine

Porta di Roma: il Municipio riapre il sottopasso chiuso da mesi – di Luciana Miocchi

21 Mag

Un quartiere ormai densamente abitato, un centro commerciale grandissimo che attira visitatori da ogni parte di Roma ma strade e servizi non risultano ancora ufficialmente in carico al Comune di Roma perchè l’area è ancora di cantiere, mancando diversi lotti di edificazione. Il dramma degli ultimi anni di una città cresciuta senza che norme chiare e attente venissero previste a tutela di chi nelle nuove centralità vive e lavora. Porta di Roma non sfugge a tutto ciò, con l’aggravante che la società originaria titolare delle aree è stata dichiarata fallita e la subentrante sembra avere l’intenzione di contestare parecchi dei gravami previsti. Per cui, per molti mesi, a seguito di un allagamento, uno dei sottopassi vicini al centro commerciale è rimasto chiuso, sbarrato dalla ormai famigerata rete di plastica rossa e dai new jersey provvisori. I lavori necessari al ripristino, la pietra del contendere.

Stamattina, a seguito di lavori minimi per la riapertura, di cui si sono fatte carico le casse municipali,  sono state finalmente rimosse le barriere e il sottopasso potrà tornare a esercitare la sua funzione, alleggerendo così il traffico sulle altre strade.

Dice Francesco Pieroni, assessore ai lavori pubblici del III Municipio: “ieri la Giunta Municipale ha approvato la mia proposta di riaprire il sottopasso davanti Porta di Roma, chiuso dopo un grave allagamento. Dopo mesi di inutili sollecitazioni a Roma Capitale per chiedere i necessari interventi dei Dipartimenti competenti, il nostro ufficio strade, pur senza poter effettuare una manutenzione straordinaria per mancanza di fondi, ha eseguito la disostruzione di tutte le caditoie ed effettuato il monitoraggio per settimane. Un grazie ad AMA e Servizio Giardini che hanno contribuito con la rimozione di rifiuti e ramaglie (l’intervento sarà completato con il diserbo la prossima settimana), e alla polizia locale che nei prossimi giorni predisporrà gli atti per la definitiva riapertura. Se Virginia Raggi ci avesse risposto avrebbe riaperto prima!”.

Luciana Miocchi

 

Immagine

Il consigliere municipale in 3° Giuseppe Salvati espulso dalla Lega – di Alessandro Pino

20 Mag

[Roma] Con un comunicato ufficiale firmato dal commissario provinciale, onorevole Francesco Zicchieri, la Lega Salvini Premier ha annunciato l’espulsione dal partito di Giuseppe Celestino Salvati (noto a tutti come Pino), consigliere in Terzo Municipio e Vicepresidente del Consiglio a piazza Sempione. Il comunicato parla genericamente di “reiterate azioni ed esternazioni lesive del partito e dei suoi componenti” ma è facile ipotizzare un collegamento con le immagini pubblicate via social da Alfredo Antoniozzi (candidato alle europee per Fratelli d’Italia) nelle quali Salvati è apparso al suo fianco. Di tali immagini ha parlato Luciana Miocchi nell’articolo che trovate qui.

Alessandro Pino

Immagine

Serpentara: arrestati scassinatori di appartamenti – di Alessandro Pino

20 Mag

[Roma] Due scassinatori di appartamenti, entrambi georgiani di 23 e 25 anni, sono stati arrestati nella notte dalla Polizia mentre cercavano di forzare la serratura di una porta blindata di una abitazione di via Erminia Frezzolini, zona Serpentara. La segnalazione è giunta al 112 verso le 4.30 e sul posto sono arrivati gli equipaggi del Reparto Volanti e del commissariato Villa Glori, cogliendo i delinquenti sul fatto.
Addosso i due avevano una serie di grimaldelli, delle chiavi inglesi, uno spray lubrificante e una lastra di plastica dura (visibili nella foto) .
Alessandro Pino

(foto Questura di Roma)

Immagine

Il fascino della Lega al tempo delle elezioni – di Luciana Miocchi

20 Mag

60932564_465619320847947_5391014487190929408_n.jpg

Tempo di elezioni europee, aria di instabilità di governo in Italia: non passa giorno che Lega e Movimento cinque stelle non si lancino messaggi e minacce più o meno velate di aprire la crisi. E la Lega al momento risulta essere il partito di maggioranza relativa, su questo non ci piove, tutti gli altri movimenti di centro destra possono solo che rincorrerla, nella speranza di un’alleanza. Chi può cerca di intrecciare –  o mantenere – rapporti personali, facendo riferimento anche a trascorsi più o meno comuni, tentando di non creare troppo clamore. Se non ci fossero i social sarebbe tutto più semplice.

Facebook sa essere implacabile a volte. Nella foto a corredo del  post apparso sulla pagina di Aldredo Antoniozzi, ex Fi, area popolare e Ncd – figlio di Dario Antoniozzi, ministro per venti giorni in uno dei governi Andreotti – candidato alle elezioni europee del 26 maggio per Fratelli d’Italia, appare, non taggato e non  nominato, accanto allo stesso Antoniozzi e al di lui nipote, Dario, Giuseppe Celestino Salvati, attuale vice presidente del Consiglio del III Municipio di Roma Capitale, della Lega. Nulla di sconvolgente nè di sconveniente, per la gente comune. Per un esponente politico invece, anche se a titolo personale, una apparizione simile rischia di creare più di qualche malumore. Chi sosterrà il Salvati, uno dei suoi, ovvero della Lega o un candidato di Fratelli d’Italia,  attualemente in concorrenza alle stesse elezioni?

Luciana Miocchi

Immagine

Appuntamento con Nerone alla Villa di Faonte- di Alessandro Pino

18 Mag

ATTENZIONE EVENTO ANNULLATO

[Roma] Tornano gli appuntamenti alla scoperta della grande Storia, quella con la esse maiuscola, legata al territorio dell’attuale Terzo Municipio: il prossimo 19 maggio verrà aperto in via eccezionale al pubblico il complesso archeologico noto come “Villa di Faonte” in via delle Vigne Nuove 212, dove l’imperatore Nerone si suicidò nel 68 dopo Cristo, aiutato da uno schiavo. Gli scavi verranno illustrati da archeologi della soprintendenza statale mentre il noto attore, regista e divulgatore di storia romana Gherardo Dino Ruggiero leggerà il brano di Svetonio che descrive la fuga del quinto imperatore dalla Domus Aurea e la successiva morte. L’apertura è prevista per le undici del mattino. Non è necessaria la prenotazione.
Alessandro Pino

ATTENZIONE EVENTO ANNULLATO

Immagine

Sala Agnini: trenta pittori raccontano Monte Sacro e Roma – di Alessandro Pino

17 Mag

[Roma] La sala Agnini – ex Gil- di viale Adriatico 136 ospiterà il prossimo 18 e 19 maggio la mostra collettiva di pittura che chiude la prima edizione del concorso “I Giardini dell’Arte”, organizzato dalla associazione culturale Ferdinando Agnini da un’idea del professor Angelo De Stradis con il patrocinio del Terzo Municipio e il sostegno di alcuni sponsor locali. Trenta gli artisti partecipanti (molti dei quali legati al territorio), impegnati sul tema “Roma, colori, forme, spazi urbani”: «Abbiamo suggerito di bandire un concorso dedicato non solo a Città Giardino e Monte Sacro ma a tutta Roma – spiega Marilena Fineanno, curatrice della manifestazione assieme a Tina Stati – cui potessero partecipare artisti con diverse visioni del mondo e della città che però avessero in comune l’amore per l’arte e il desiderio di esprimersi con il linguaggio della pittura». L’inaugurazione è prevista per le ore 17.
Alessandro Pino

Immagine

Successo internazionale per l’Orchestra degli Ostinati – di Alessandro Pino

16 Mag

[Roma] Prestigiosa affermazione internazionale per i ragazzi dell’orchestra giovanile della “Accademia degli Ostinati”, associazione musicale con sede presso l’I.C. “Bruno Munari” di via Perazzi (zona Ateneo Salesiano): nei giorni scorsi i giovanissimi musicisti diretti dal maestro Robert Andorka hanno vinto il primo premio alla sessantasettesima edizione del “European Music Festival for Young People” (Festival-Concorso per Orchestre Giovanili) di Neerpelt in Belgio nella categoria per le orchestre da camera, d’archi e sinfoniche. Al concorso partecipavano più di tremila musicisti provenienti da ventinove paesi e la presenza della Accademia degli Ostinati è stata resa possibile anche da una sottoscrizione via Internet. Il prossimo appuntamento con il pubblico romano è previsto per domenica 26 maggio con un concerto gratuito all’Università Pontificia Salesiana di piazza dell’Ateneo Salesiano, zona Nuovo Salario. Inizio alle ore 18.
Alessandro Pino

Immagine

Le belve di Monte Sacro: violenza feroce contro una nonnina indifesa – di Alessandro Pino

14 Mag

[Roma] Un delitto odioso, una violenza feroce che hanno sconvolto non solo Monte Sacro ma la città e l’Italia intere: la morte di Anna Tomasino, quasi novantenne deceduta in seguito alle percosse subite da una banda di rom (quattro bosniaci e un serbo) entrati nella sua abitazione di via Pizzo Bernina – tra Città Giardino e Talenti – arrampicandosi sul muro fino al secondo piano e scassinando una finestra lo scorso 5 maggio, è uno di quei fatti che segna per sempre una comunità già angosciata dall’intollerabile sequenza di furti che da mesi flagellano il territorio. La povera signora Anna, trovatasi in casa gli energumeni aveva provato a chiedere aiuto telefonando a una vicina: i criminali a quel punto l’hanno aggredita selvaggiamente. Le sue urla però avevano allertato l’attenzione di altri vicini che hanno fatto in tempo a scorgere l’auto degli zingari allontanarsi, una familiare grigia trovata nella disponibilità di un bosniaco del campo di via Salviati. Iniziate le indagini di Carabinieri e Squadra Mobile di Roma, la svolta è arrivata quando uno dei rom si è costituito e da lì si è risaliti ai complici in fuga, fermati dai Carabinieri e dalla Squadra Mobile di Roma. Nessuno riporterà in vita la signora Anna, il dolore e la rabbia rimarranno, ma per Giove che una volta per tutte si ripristini un minimo di civile convivenza: le zone franche, le sacche di delinquenza ben conosciuta ma impunita, le okkupazioni e le prevaricazioni dei prepotenti spalleggiati da chi vuol farli passare da vittime non vanno più tollerate come se fossero inevitabili.
Alessandro Pino

Immagine

Anziana massacrata per rapina a Monte Sacro: cinque arresti – di Alessandro Pino

13 Mag

[Roma] Cinque rom – quattro di origine serba e uno bosniaco – sono stati fermati dai Carabinieri della Compagnia Roma Casilina unitamente a personale della Squadra Mobile della Questura di Roma e delle Compagnie Carabinieri di Moncalieri e Ventimiglia perchè ritenuti responsabili di rapina pluriaggravata in concorso e dell omicidio della novantenne Anna Tomasino avvenuto lo scorso 5 maggio, durante una rapina in abitazione di via Pizzo Bernina nel quartiere Città Giardino. La svolta alle indagini, che ha permesso di risalire alla identità dei soggetti, è arrivata quando uno dei componenti del gruppo ha manifestato la volontà di costituirsi, presentandosi presso la Stazione Carabinieri di Cinecittà.
I primi elementi indiziari raccolti hanno consentito di risalire ai suoi complici che nel frattempo, in fuga, si erano allontanati dalla Capitale.
L’intensa attività info-investigativa ha consentito ai Carabinieri, nel giro di poche ore, di rintracciare tutti i componenti della banda: uno di loro è stato rintracciato presso il campo nomadi di via Salviati, un altro nei pressi della stazione ferroviaria di Pomezia – Santa Palomba ed un terzo in provincia di Torino, quest’ultimo rintracciato grazie alla collaborazione fornita dai Carabinieri della Compagnia di Moncalieri. Le indagini svolte su un quinto componente della banda, di nazionalità serba, hanno consentito di verificare che lo stesso, nella mattinata di domenica, era stato arrestato dalla Polizia di Frontiera di Ventimiglia perché ad un controllo era risultato irregolare nel territorio nazionale, nel quale aveva fatto rientro dopo essere stato espulso. Secondo le prime ammissioni rese ai Carabinieri, la sera del 5 maggio scorso, i cinque avevano raggiunto via Pizzo Bernina per commettere il furto all’interno dell’abitazione dell’anziana donna, al secondo piano dello stabile. Dopo aver infranto il vetro di una finestra ed aver fatto irruzione, hanno sorpreso l’anziana, che nel frattempo, accortasi di quanto stava accadendo, era riuscita ad allertare una vicina di casa telefonandole. In quel frangente uno dei malviventi, nel tentativo di bloccare la richiesta d’aiuto della donna, l’avrebbe aggredita da dietro tramortendola. Tuttavia, come emerso dai primi accertamenti svolti dalla Polizia, le urla d’aiuto dell’anziana avevano attirato l’attenzione di alcuni vicini che avevano notato due soggetti scappare dall’abitazione della donna e dileguarsi a bordo di un’autovettura station wagon di colore grigio. Nel corso delle operazioni, i Carabinieri e la Polizia hanno recuperato e sequestrato la citata autovettura, trovata nella disponibilità di un soggetto bosniaco abitante nel campo di via Salviati. Gli arrestati, espletate le formalità di rito, sono stati tradotti presso le case circondariali dei luoghi in cui è avvenuta la cattura, in attesa dell’interrogatorio di convalida.
Alessandro Pino

Immagine

Talenti: maxi operazione di Retake alla scuola Caterina Usai – di Alessandro Pino

12 Mag

[Roma] Quello che si è svolto lo scorso 11 maggio presso la scuola Caterina Usai di via Alberto Savinio non è stato semplicemente uno degli ormai abituali e meritori interventi di ripristino del decoro operati dalla associazione Retake Roma Terzo Municipio, ma un vero bagno di folla che ha animato il sabato mattina in una atmosfera festosa con tanto di dolci e bibite: non si contavano infatti i volontari grandi e piccoli – quasi tutti genitori, scolari e maestre, alla presenza della preside Angela Maria Marrucci e la vicepreside Daniela Gonizzi – all’opera negli spazi all’aperto e sui marciapiedi, impegnatissimi a pulire, sfalciare e ridipingere, al punto che l’avvocato Simona Martinelli (coordinatrice della associazione) per riuscire a far ascoltare da tutti le indicazioni operative è dovuta ricorrere a un megafono, come si vede in foto. Notevoli i risultati ottenuti, visto che sono stati riempiti i cassoni di due camioncini fatti giungere dall’Ama. «Il titolo di questo Retake per me è “una giornata di educazione civica” – ha commentato l’avvocato Martinelli – se è vero che il Ministro vuole reintrodurre nelle scuole questa materia, allora oggi presso la Caterina Usai si è svolta la prima lezione. Se educazione civica significa studiare la Costituzione e le norme, per noi curare l’ambiente in cui si vive, lavora e studia fa parte della convivenza civile. Il tema dell’ambiente oggi è molto sentito ma per fare veramente qualcosa ci vuole un cambio di mentalità. Bisogna iniziare ognuno nel proprio piccolo ed in primis nelle scuole».
Alessandro Pino

Immagine

Sfregiato da ignoti il busto di Simon Bolivar – di Luciana Miocchi

10 Mag

Brutta sorpresa quest’oggi, sulla collinetta di Monte Sacro dove Simon Bolivar rese il celebre giuramento di liberare il Sud America dal giogo delle potenze coloniali e dove dal 2005 un busto ricorda l’evento. Giá vandalizzato in altre occasioni, questa volta lo sfregio è ben più grande: mani ignote hanno scollegato il busto dal basamento e ne hanno staccato la testa, deponendola in terra lì accanto.

L’assessore municipale al verde, Francesco Pieroni ha già annunciato l’impegno dell’amministrazione, insieme all’ambasciata del Venezuela in Italia, per ripristinare il busto nel minore tempo possibile.

Luciana Miocchi

Immagine

Villa Spada e Bufalotta: ladri di moto in manette – di Alessandro Pino

9 Mag

[Roma] Due ladri di scooter sono stati arrestati ieri in differenti circostanze dalla Polizia a Villa Spada e alla Bufalotta: il primo a finire in manette è stato un ventitreenne romano, sorpreso da una Volante ad armeggiare su un motorino dopo aver minacciato con un taglierino i dipendenti dello smistamento ferroviario in via di Villa Spada. Quando gli agenti sono arrivati il delinquente ha intimato loro di non avvicinarsi minacciandoli ma nonostante la sua resistenza è stato disarmato, bloccato ed arrestato per rapina impropria aggravata, resistenza e minaccia a pubblico ufficiale.
Addosso gli sono stati trovati due arnesi da scasso cilindrici in alluminio. Il secondo criminale, un romano quarantottenne, è invece stato arrestato in via Della Bufalotta da agenti del commissariato Fidene Serpentara: era salito a bordo di uno scooter il cui proprietario stava prendendo il caffè e dopo aver forzato il blocchetto di accensione, era riuscito ad accendere il mezzo e a fuggire. La vittima accortasi dell’accaduto, aveva chiamato il 112. Anche il secondo delinquente dovrà rispondere del reato di rapina impropria.

Alessandro Pino

(foto Questura di Roma)

Immagine

Topo di appartamenti preso a Porta di Roma – di Alessandro Pino

7 Mag

[Roma] Un topo di appartamenti è stato arrestato ieri mattina in zona Porta di Roma dai poliziotti del Commissariato Fidene Serpentara. Il delinquente, un georgiano di quarantasei anni, si aggirava in un’area condominiale di via Giuseppe Imer munito di tutta l’attrezzatura per consumare furti in abitazione. L’uomo si guardava intorno con circospezione, probabilmente cercando l’obiettivo giusto da razziare ma non si è accorto di essere sotto l’occhio attento di una pattuglia del commissariato Fidene Serpentara che dopo averlo notato ne ha seguito per qualche tempo le mosse. Quando i poliziotti si sono avvicinati per controllarlo, il georgiano è scappato scavalcando una recinzione e cercando di dileguarsi in un parco pubblico adiacente ma dopo un breve inseguimento è stato bloccato nonostante la resistenza opposta. È stato anche recuperato un borsello di cui l’uomo si era disfatto durante la fuga, contenente numerosi strumenti di effrazione ed in particolare una chiave a bussola del tipo utilizzato per il serraggio delle ruote dei mezzi pesanti, opportunamente modificata per spezzare i cilindri delle porte blindate. Dagli accertamenti il georgiano è risultato esssere uno specialista di furti in abitazione con diversi precedenti specifici a suo carico. Il delinquente dovrà rispondere di resistenza e del possesso di chiavi e grimaldelli.

Alessandro Pino

Immagine

Christian Raimo si dimette dal Salone del Libro – di Alessandro Pino

4 Mag

[Torino] Secondo un lancio della agenzia Adn Kronos, il professor Christian Raimo – assessore alla Cultura del Terzo Municipio di Roma – si è dimesso dalla carica di consulente del Salone del Libro di Torino. Le dimissioni sarebbero motivate dalla volontà di Raimo di evitare al Salone ripercussioni per le polemiche suscitate da una sua dichiarazione riguardante alcuni piccoli editori, accusati di sostenere un razzismo esplicito con le loro pubblicazioni. Proprio uno degli editori chiamati in causa, Francesco Giubilei, aveva replicato con una dura nota sul blog del giornalista Nicola Porro, parlando di “censura comunista” da parte di Raimo.

Alessandro Pino

Immagine

A Settebagni si rinnova il direttivo del Comitato di Quartiere: candidatevi! – di Alessandro Pino

2 Mag

[Roma] È tempo di rinnovare il direttivo del Comitato di Quartiere Settebagni per il biennio 2019-2021: chi volesse candidarsi – è necessario essere residenti o domiciliati nel quartiere oppure essere titolari di una attività commerciale in esso esistente – può inviare la propria domanda dal 3 al 15 maggio all’indirizzo di posta elettronica ufficiale comitato.settebagni@gmail.com oppure consegnarla a mano presso il campo sportivo Angelucci in via Salaria 1405 il 14 maggio dalle 16 alle 18. I candidati avranno modo di farsi conoscere dal pubblico in una assemblea che si terrà sempre presso il campo Angelucci il 17 maggio alle 17 e 30. Le votazioni si terranno i giorni 1 (dalle 16 alle 19) e 2 giugno (dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 19) prossimi nel cortile antistante la Chiesa di Sant’Antonio di Padova.

Alessandro Pino

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: